Home Articoli HP Cultura cannibale per la sedicesima edizione del ToHorror Film Fest

Cultura cannibale per la sedicesima edizione del ToHorror Film Fest

1
SHARE

Il ToHorror Film Fest arriva alla sua sedicesima edizione, ancora dichiaratamente indipendente, con un tema forte e attento al momento storico: “MANGIAMI, dal cinema cannibalico alla società cannibale”: una riflessione su quanto la cultura sia poco prolifica e invece si affidi a cannibalizzare le altre epoche, le altre opere, rigurgitando vecchi stili, incapaci di mordere davvero il tessuto sociale. Il cannibale come conformista.

L’edizione del 2016 torna al cinema. Due sale torinesi a poca distanza una dall’altra: il Greenwich di via Po 30 per le prime visioni del concorso Lungometraggio e per gli eventi, e il BLAH BLAH Cine/Club di  via Po 21 per le repliche i fuori concorso il concorso cortometraggi e gli incontri.

Si preannuncia un menù molto ricco. Ecco qualche numero

3 concorsi: lungometraggi, cortometraggi, sceneggiature
11 premi (lungometraggi, cortometraggi, sceneggiature, effetti speciali, opera prima, talento artigianale (premio Antonio Margheriti, premio del pubblico)
7 lungometraggi in concorso da Italia, Inghilterra, Spagna, Usa, Germania tra animazioni, documentari e live action.
25 cortometraggi da tutto il mondo
8 sceneggiature in concorso
2 eventi internazionali: The Invitation (Usa 2015) di Karyn Kusama, regista di Jennifer Body, Aeon Flux, premiato come miglior film al festival di Sitges 2015 (il più importante al mondo per i festival di cinema fantastico), e Ballad in Blood di Ruggero Deodato, autore di culto, qui al ritorno al cinema di genere, autore di Cannibal Holocaust, un cult movie.

3 rassegne:Mangiami!: il Cinema Cannibale con tre film in concorso. Il cinema cannibalico conobbe il momento di maggior fulgore tra gli anni ‘70 e ‘80 ma l’eredità che ha lasciato è forte e arriva fino a oggi: selvaggi non così selvaggi, bianchi mica tanto buoni, per un sanguinario e gustoso banchetto.
Fuori Menù: il Cinema Ultra Indipendente Italiano con 2 lungometraggi, un pilot di serie, un cortometraggio e un documentario
Frattaglie: il fantastico nel videoclip musicale. A cura di Luca Giglio. Un contenitore di scorie in formato videoclip. Una selezione di video musicali storici e contemporanei, dotati di una forte componete estetica riconducibile al cinema del fantastico e horror. La selezione verrà presentata per tutta la durata del Festival; ogni film infatti verrà anticipato dalla proiezione di un videoclip, l’antipasto ideale che accompagnerà la vostra cena cannibalica. Buon appetito!

extraordinary-tales-raul-garcia

Piccola nota per i cultori: in Extraordinary Tales, film di animazione, tratto da E.A. Poe, la voce narrante è di Cristopher Lee, leggenda del cinema fantastico (interprete di Dracula e di Saruman ne Il Signore degli anelli), scomparso di recente

 

Tutte le info su www.tohorrorfilmfest.it/

Commenti

SHARE
Previous articleTorino: con i tram d’epoca il passato corre su rotaia
Next articleIl professor Bardelli di Candiolo premiato con il prestigioso premio Grant
Laureato in Scienze della comunicazione con un Master in Informazione, New Media e comunicazione plurimediale, conseguito nel 2012. Giornalista pubblicista, grande appassionato di teatro, inizia a frequentarlo come spettatore, e dal 2003 in qualità di operatore dell’informazione e critico teatrale, collaborando con numerose testate e webzine di settore, specializzandosi soprattutto nel teatro musicale. Giornalista pubblicista, è inoltre membro dell’Associazione Nazionale Critici di Teatro e fa parte della giuria di PrIMO, il Premio italiano per il musical originale, ideato da Franco Travaglio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here