Home Articoli HP I Red Hot Chili Peppers pronti ad infuocare Torino

I Red Hot Chili Peppers pronti ad infuocare Torino

2
SHARE

E’ iniziato il tour europeo dei Red Hot Chili Peppers, per la presentazione del nuovo album The Getaway. Tra le tante città italiane, oltre Bologna in cui hanno esordito quest’anno di fronte a 14 mila fan, ci sarà anche Torino.

La band è molto affezionata alla nostra città: già nel 2011 hanno scelto di esibirsi a Torino, e durante quel concerto si sono lanciati in una performance del pezzo Io Sono Quel Che Sono di Mina.Dopo 5 anni e una nuova produzione musicale, ritornano sul palco del Pala Alpitour pronti ad infuocarlo nelle date di lunedì 10 e martedì 11 ottobre.I biglietti, proprio come è accaduto in questi giorni per Coldplay, sono esauriti poco dopo l’apertura dei botteghini on line.

Per l’evento è stato messo in opera il servizio di BabySitting in collaborazione con l’associazione “La Mia Tata”. Pagando una quota di 20 euro i genitori possono portare i loro piccoli al concerto e lasciarli nello spazio adibito dove ci saranno le tate, che si prenderanno cura dei bambini.Il servizio sarà attivo dalle 19.30 alle 24.00.Anche il trasporto è stato pianificato: molte le navette e autobus prestate per l’occasione.

I RHCP sono nati a Los Angels nel 1983. Nel loro repertorio musicale hanno mescolato vari generi, proprio come se la musica fosse un laboratorio e le loro produzioni l’esperimento; passando dal funk, rap, hard rock e punk rock.Nel 2012 sono stati inseriti nella Rock and Roll Hall of Fame.I loro 33 anni di carriera sono stati coronati da successi, soprattutto per i loro singoli che detenevano il primato nelle classifiche, più che per gli album nella loro completezza.Dopo l’uscita del chitarrista John Frusciante nel 2009, i RHCP hanno avuto una défaillance di genere, ma adesso con il nuovo album e con la nuova formazione hanno ritrovato un eccellente equilibrio.

Correlato:  Musei aperti a Ferragosto a Torino: ecco quali!

Per info, servizio babysitting: www.lamiatata.tk

 

Adriana Miele

 

 

 

 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here