Home Ambiente Via Nizza, presentato il progetto per la nuova pista ciclabile

Via Nizza, presentato il progetto per la nuova pista ciclabile

25
SHARE
Via Nizza, presentato il progetto per la nuova pista ciclabile
Via Nizza, presentato il progetto per la nuova pista ciclabile

Dopo dieci anni di progetti e valutazioni, è finalmente arrivato il progetto per la riqualificazione del quartiere di San Salvario e di Via Nizza.

Entro la fine di quest’anno il progetto di riqualificazione dell’area in oggetto dovrebbe diventare esecutivo e, il prossimo anno, si presume entro l’inizio dell’estate, partiranno i lavori (la cui fine è prevista per il 2019) che renderanno Via Nizza, nel tratto tra la stazione Porta Nuova e Piazza Carducci, a misura di tutti gli utenti, che siano automobilisti, ciclisti o pedoni. E’ prevista infatti la creazione di due piste ciclabili, una per ogni senso di marcia, l’abbattimento delle barriere architettoniche, l’inserimento di circa 70 alberi e la riparazione delle parti che versano in condizioni disastrose.

Via Nizza, presentato il progetto per la nuova pista ciclabile

ha spiegato che il costo delle opere sarà di circa 2 milioni di euro e che sarà finanziato con le risorse del PON (piano operativo nazionale) e che il progetto servirà a dare nuova vita a Via Nizza rendendola più vivibile, sia per gli utenti che per i commercianti, che sono apparsi favorevoli alla riqualificazione, sicuri che i lavori daranno nuova linfa alla propria attività.

Tra Largo Marconi e Via Valperga Caluso saranno pianti 70 nuovi alberi, ma gli automobilisti dovranno rinunciare a circa 100 parcheggi per far spazio alla sostenibilità e sarà necessario ridurre la velocità dei veicoli in transito per permettere a tutti di transitare in sicurezza e su qualunque mezzo di trasporto.

 

Via Nizza, presentato il progetto per la nuova pista ciclabile

Gli interventi interesseranno un tratto di Via Nizza lungo circa 2,5 chilometri e, il piano esecutivo, sarà presentato ai cittadini non appena sarà pronto. Dopo dieci lunghi anni, stanno per partire i lavori di riqualificazione del quartiere che i residenti aspettavano: una Torino sempre più a misura di cittadino.

 

Francesco Esposito

Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here