Home Articoli HP Trasporto pubblico: pronto un piano di diminuzione delle fermate e mezzi pubblici...

Trasporto pubblico: pronto un piano di diminuzione delle fermate e mezzi pubblici più veloci

10
SHARE
Trasporto pubblico: pronto un piano di diminuzione delle fermate e mezzi pubblici più veloci
Trasporto pubblico: pronto un piano di diminuzione delle fermate e mezzi pubblici più veloci

La Giunta Comunale, con il particolare impegno dell’assessora alla Viabilità, Maria Lapietra, sta pensando a un piano di riduzione delle fermate di tram e pullman, per permettere una maggiore fluidità nel trasporto pubblico.

L’idea è quella di eliminare le fermate più ravvicinate, quelle che distano meno di 300 metri l’una dall’altra, con un risparmio in termini di tempo e di risorse economiche non indifferente.

Non ci saranno, dunque, grosse revisioni dei percorsi, ma solo un di stanziamento tra le banchine, che causerà un piccolo disagio per gli utenti: l’obbligo di dover camminare di più per raggiungere i mezzi.

L’iniziativa nasce dalla necessità di trovare il modo di risollevare le sorti della Gtt, che versa in una grave situazione economica e che potrebbe trarre grandi giovamenti dal progetto: si risparmierebbe un turno agli autisti e ai controllori, e sarà possibile non utilizzare un mezzo in eccesso per tutti i giorni.

Il fatto di dover tagliare le pensiline più vicine sarà sicuramente un vantaggio per l’alleggerimento del traffico, con i tempi di percorrenza che saranno ovviamente ridotti; l’unica pecca riguarda la fruibilità per utenti anziani e disabili, che saranno sicuramente molto scomodi per utilizzare i mezzi.

Il progetto, già ideato dalla precendente Giunta Fassino, non fu attuato proprio per non creare disagi a coloro che hanno difficoltà di spostamento autonomo; dunque, qualche strascico di polemiche ci sarà, anche dati i costi per la realizzazione (circa un milione e mezzo di euro).

La linea sperimentale sarà la numero 4, quella con il maggior numero di utenti giornalieri: un esperimento che condizionerà anche le altre linee.

 

Andrea Decorato

Commenti

Correlato:  Torino, ci aspetta un a fine estate piena di cantieri

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here