Unito rafforza il legame con Shanghai

Unito rafforza il legame con Shanghai

0
SHARE

L’Università di Torino consolida il legame con la East China Normal University (Ecnu) di Shanghai, con una serie di novità filo-cinesi.

Wang RongMing, Vicedirettore dell’Ecnu e Gianmaria Ajani, Direttore di Unito, hanno pochi giorni fa siglato un accordo per il quale la partnership tra la capitale sabauda e la lontana Shanghai, è diventata realtà a livello accademico.

L’accordo prevederà modifiche in entrambe le sedi: a Torino sarà installato uno speciale sportello con personale di origine cinese e sarà incrementato l’impegno nella ricerca scientifica di alto livello; a Shanghai, come contraltare, ci sarà un ufficio gestito dall’Università di Torino.

Oltre a queste novità empiriche, continueranno gli scambi di studenti, le tesi, i progetti e i master a doppio titolo negli ambiti giuridico ed economico, nonché i continui aggiornamenti culturali sull’asse Torino-Cina.

17 studenti nostrani hanno già ottenuto la borsa di studio per la East China Normal University, mentre 120 future matricole, attualmente inquadrati alle superiori, hanno potuto passare l’estate a Shanghai in un apposito Summer Camp.

L’accordo culturale firmato dall’ateneo di Torino, si configura come l’ennesimo passo avanti compiuto dalla nostra città verso il resto del mondo. I progressi nella ricerca e nell’integrazione che questa novità porterà saranno sicuramente notevoli e investiranno di pregio il già innovativo polo universitario torinese.

Francesca Palumbo

Correlato:  Palazzo Madama, oggi si entra con 1 € per i 10 anni dalla riapertura

LEAVE A REPLY