Home Articoli HP Torino prima città d’Italia per accessibilità dei disabili

Torino prima città d’Italia per accessibilità dei disabili

46
SHARE
19 aprile 2015: un anno di via Roma pedonale
19 aprile 2015: un anno di via Roma pedonale

Torino si fregia di un primato di tutto rispetto: il capoluogo piemontese è stato premiato come una delle città più accessibili per i disabili in Italia, di gran lunga avanti ad altre province di grandi dimensioni come Milano e Roma.

Su una scala di 10 punti (stilata da dall’Anmil e dalla Fand, le più grandi associazioni di disabili), Torino ne ha ricevuti ben 8, grazie allo sviluppo enorme di questi anni che hanno visto il turismo e i trasporti in questi anni. Con un centro cittadino dotato di saliscendi a non finire (per permettere anche a coloro che necessitano di una sedia a rotelle per potersi muovere), i meno fortunati possono apprezzare le bellezze di musei e locali con una semplicità non comune ad altre città.

Le amministrazioni locali precedenti e le Olimpiadi sono state fondamentali perché Torino sviluppasse questa conformazione e questa mentalità internazionale, che si riversa anche nei trasporti pubblici sempre più potenziati, per evitare il sovraffollamento dei mezzi privati, a vantaggio di tram, pullman e metropolitana, che provocano minor inquinamento e più libertà per la circolazione nelle vie interne.

Ai più campanilisti farà enormemente piacere che Torino è nettamente avanti alla tanto odiata Milano, per modernità e per organizzazione nei locali pubblici e privati.

Una piccola grande medaglia, questa, per Torino, che dà modo di considerare la nostra città come meta turistica accessibile per i disabili che vogliono trascorrere qualche giorno in una città di cultura all’avanguardia.

Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here