Home Ambiente Unesco: collina torinese e Po primo Urban MaB d’Italia

Unesco: collina torinese e Po primo Urban MaB d’Italia

6
SHARE
urban mab
Unesco: collina torinese e Po primo Urban MaB d'Italia

Le aree protette del Po e della Collina torinese sono il primo Urban MaB d’Italia, nomina giunta direttamente dall’Unesco. Per festeggiare l’evento è stato organizzato domenica 11 settembre il Superga Park Tour.

L’ambiente preso in considerazione e tutelato sono i 1700 chilometri quadrati che ricoprono quasi tutto il Piemonte. Ad acquistare ancora più rilevanza infine sono i più di cento km2 attorno al fiume Po; nella fattispecie quelli antropizzati che passano da Torino.

L’interesse nasce nel ’71 dall’idea dell’architetto Valerio Giacomini che aveva ammirato i paesaggi urbanizzati negli ambienti naturali. Viene quindi ad affiancarsi il programma MaB (Man and Biosphere) a quelli Patrimonio Unesco, che incentrerà l’attenzione sugli ecosistemi armonizzati, un processo circolare dove tutto è stabile; il caso del fiume Po fa eccezione in quanto con una rilevante presenza umana, ma comunque diventato Riserva di Biosfera.

La vittoria di Torino e del progetto premiato dall’Unesco giunge per l’ensamble che l’Ente Parco è riuscito a creare. In altre parole un potpourri tra patrimonio naturalistico, biodiversità ed più di un milione e mezzo di cittadini. Si prendano ad esempio le colture sulle colline, caso lampante del modo di convivere con la natura. Chilometro zero, sostenibilità, e ambiente sono ad oggi la colonna portante dei progetti futuri, dei progetti vincenti.

Per riprendere il concetto appena espresso si può considerare il fatto che lo Urban MaB di Torino, uno dei pochi sul pianeta, ha all’attivo processi di catalogazione e conservazione assieme ad altri prettamente relativi alla Riserve di Biosfera; governance territoriale per intenderci.

Insomma, il connubio ambiente-uomo non sono separabili e la comunità torinese lo ha dimostrato. Domenica 11 settembre sarà un momento di riflessione su quanto si è fatto e su quanto si potrà fare. L’arte, d’altronde, chiama arte.

Correlato:  A Torino torna la domenica ecologica il 4 giugno

Per maggiori informazioni sulle attività di domenica 11 andate QUI.

@Damiano Grilli

 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here