Home Articoli HP 28 agosto 1920: nasce a Cuneo il giornalista Giorgio Bocca

28 agosto 1920: nasce a Cuneo il giornalista Giorgio Bocca

19
SHARE
giorgio bocca
28 agosto 1920: nasce a Cuneo il giornalista Giorgio Bocca

Giorgio Bocca , giornalista e scrittore nasce a Cuneo il 28 agosto del 1920.

Ha segnato la storia dell’Italia prima militando sotto il Duce come alpino nel GUF, Gruppo Universitario Fascista, e successivamente nella Resistenza; conversione che arriva nel ’43 con il gruppo di Giustizia e Libertà a seguito dell’armistizio dell’Italia e la nascita della Repubblica di Salò. Della la sua esperienza fascista si ricorda l’articolo sulla presunta congiura ebraica che l’Europa ariana doveva contrastare.

In piena attività giornalistica, nel ’75 più precisamente, definisce le Brigate Rosse un’invenzione dei servizi segreti italiani; per poi rivedere le proprie posizioni qualche anno dopo. Nell’80 collabora con Fininvest in diverse trasmissioni televisive; a contratto finito, definisce Silvio Berlusconi un porco, a detta sua, di Bocca, quasi con affetto.

In politica è più netta la sua incostanza, se la si può definire così. Esempio lampante l’aver parteggiato prima con la figura di Bettino Craxi, e in seguito con Umberto Bossi sul Carroccio della Lega nord. Sono di fattura recente invece, 2011, le dichiarazioni riguardanti le popolazioni palermitana e napoletana. Rispettivamente definite la prima umanità repellente e gente mostruosa e la seconda un cimiciaio.

Soprassedendo sul parere di Giorgio Bocca in merito alla morte di Pier Paolo Pasolini e sul suo concetto di uomo, è interessante l’intervista che gli fece Daria Bignardi. Nella mezz’ora delle Invasioni Barbariche in cui si toccarono i più disparati argomenti, Giorgio Bocca afferma dall’altezza dei suoi 90 anni una cosa che probabilmente è la chiave del suo eterno trasformismo: “ogni tanto un giornalista deve fare questi colpi di scena, tutti credono tu sia un laico di ferro invece fai un elogio al Papa“.

Narcisista o attore?

Morirà il giorno di Natale del 2011, nella sua casa di Milano a 91 anni. È definito uno dei più grandi giornalisti italiani.

@Damiano Grilli

 

Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here