Home Territorio VenTo, presto la pista ciclabile che unisce Torino e Venezia

VenTo, presto la pista ciclabile che unisce Torino e Venezia

18
SHARE
Da Venezia a Torino in bici: stanziati 94 milioni per VENTO
Da Venezia a Torino in bici: stanziati 94 milioni per VENTO

È finalmente arrivato il via libera alla partenza dei lavori che porteranno alla progettazione e alla realizzazione di VenTo, la pista ciclabile di 679 km che collegherà Torino e Venezia.

È stato infatti firmato il Protocollo d’intesa tra il Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture, il Ministero dei Beni Culturali e la Giunta della Regione Piemonte, di comune accordo con le Regioni Lombardia, Emilia Romagna e Veneto, che saranno coinvolte nella grande opera in questione.

Grande soddisfazione proviene dagli assessorati piemontesi e dalle istituzioni nazionali, soprattutto per ciò che riguarda il Ministero dei Beni Culturali, poiché VenTo sarà, prima ancora che una grande opera di viabilità, una grande occasione per visitare le bellezze locali italiane. Sarà possibile, attraverso il percorso tracciato, sostare nelle città italiane che si affacciano sulle rive del Po da est a ovest, con la possibilità di ammirare i paesaggi delle varie cittadine attraversate e di degustare le prelibatezze che il territorio offre a chilometro zero.

Oltre alle cifre stabilite nel protocollo, la Regione Piemonte svolgerà un importante ruolo stanziando ben un milione di euro, il tutto per favorire le iniziative turistiche legate a VenTo, che sarà sicuramente una grande vetrina per il turismo. Turismo che attirerà visitatori da tutto il mondo, tra coloro che amano la buona cucina e tra coloro che vorranno sperimentare questa opera tanto innovativa quanto affascinante.

Sarà inoltre rafforzata la capienza dei treni regionali per il trasporto delle biciclette, anche grazie al supporto di FIAB (Federazione Italiana Amici della Bicicletta), che porterà alla modifica di svariati mezzi di trasporto regionale e della flotta Gtt.

VenTo è , dunque, un’occasione che porterà miglioramenti sia territoriali che per quanto riguarda le infrastrutture e i trasporti piemontesi, e tanti turisti che potranno venire ad apprezzare la Mole e le qualità del Piemonte.

Correlato:  Tripadvisor dà i numeri a Torino: e vince la Consolata

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here