Home Ambiente Emergenza alghe e rifiuti nel Po, a metà agosto la bonifica

Emergenza alghe e rifiuti nel Po, a metà agosto la bonifica

223
SHARE
Emergenza alghe
Emergenza alghe

Non troppo tempo fa ci occupammo del problema che nuovamente in questi giorni affligge la superficie del fiume Po a Torino, ovvero liquami, alghe, tronchi e spazzatura accumulata sulle sponde.

Per chi abita Torino o la visita da turista non è certamente un bello spettacolo, da un punto così frequentato del centro storico ci si aspetta una certa bellezza suggestiva che in questi giorni, anche se non è persa, è intaccata dalla vista di bottiglie di birra, sacchi neri, alghe a pelo d’acqua e molta altra immondizia vuoi in parte per la flora fluviale e la sua fioritura e vuoi per la maleducazione di diversi cittadini.

Emergenza alghe
Emergenza alghe e rifiuti nel Po, a metà agosto la bonifica

La domanda sorge spontanea, indipendentemente dal problema, quando verrò risolta l’annosa questione dell’accumulo delle alghe, dei tronchi e dell’immondizia accumulatasi negli argini? Qui in realtà di problema ne sorge un altro che porterà ad una soluzione a metà. Mancano i soldi, o meglio, i diecimila euro presenti  bastano giusto per la pulizia centrale del fiume, quella più in vista davanti ai murazzi; per il resto del fiume hanno fatto sapere dalla Sala Rossa che la situazione economica è critica, ergo nulla di fatto.

Per quanto riguarda il fattore “tempo”, il Comune di Torino ha detto che l’azienda incaricata agirà per la bonifica del Po dalle alghe e dal degrado causato dall’uomo a metà agosto, un risultato discreto di cui non ci si può lamentare visto che l’altr’anno si è proceduto alla stessa opera di pulizia in autunno. Nel frattempo diversi canottieri della Società Canottieri Caprera domenica mattina hanno provato a dare il buon esempio cercando di ripulire la superficie del fiume tirando via le sostanza presenti nel fiume con le loro pagaie con vani risultati; si prenda ad esempio la buona volontà.

Correlato:  Il Po è il fiume più lungo d'Italia oppure no?

@Damiano Grilli

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here