Home Articoli HP Due ristoranti piemontesi tra i migliori 50 al mondo

Due ristoranti piemontesi tra i migliori 50 al mondo

8
SHARE
Due ristoranti piemontesi tra i migliori 50 al mondo
Due ristoranti piemontesi tra i migliori 50 al mondo

L’eccellenza piemontese conquista il mondo per l’ennesima volta, anche quando si parla di cucina. Nella Grande Mela sono stati consegnati i premi della competizione ‘The World’s 50 Best Restaurants’ e ben due ristoranti della nostra regione sono presenti in classifica.

In 17esima posizione si trova “Piazza Duomo”, locale di Alba nella provincia di Cuneo (Piazza Risorgimento 4, all’angolo con Vicolo dell’arco) affidato allo chef Enrico Crippa che guadagna 10 gradini nella classifica rispetto all’anno scorso. Più in basso, precisamente al 46esimo posto troviamo “Combal Zero” dello chef Davide Scabin, situato a Rivoli, nella meravigliosa cornice della Manica Corta del castello.

La cucina italiana dimostra di essere sempre ai massimi livelli nelle competizioni e nelle classifiche di tutto il mondo, infatti “Piazza Duomo” ha fatto incetta di riconoscimenti in questo 2016: un voto di 19,75 su 20 assegnatogli dalla prestigiosa Guida L’Espresso, le tre stelle Michelin e l’Olimpo della ristorazione del Touring Club. Tutto questo consiste nel raggiungimento di alcuni dei più difficili ed ambiti obiettivi di ogni chef che abbia dedicato anni di duro lavoro, studio e grandi dosi di fantasia tra i fornelli delle cucine.

In prima posizione, e quindi miglior ristorante del mondo, a New York, è stata incoronata un’altra eccellenza italiana: l’Osteria Francescana di Massimo Bottura, di Modena, seconda nella graduatoria del 2015, ma che quest’anno conquista la medaglia d’oro della ristorazione mondiale.

Per i fortunati che hanno avuto l’occasione di sedersi ad uno dei tavoli di questi grandi chef, non è che una conferma: l’esperienza che si prova assaporando le pietanze servite è assolutamente indimenticabile e, anche quest’anno, la più importante classifica mondiale del settore conferma che “Italians do it better”.

Correlato:  Piano 35, l'addio dello chef Milani è deciso: grandi nomi per sostituirlo

 

Francesco Esposito

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here