Home Cronaca di Torino Un polo cittadino per gli amici a 4 zampe domestici

Un polo cittadino per gli amici a 4 zampe domestici

2
SHARE
Torino Un polo cittadino per gli amici a 4 zampe domestici
Torino Un polo cittadino per gli amici a 4 zampe domestici

Un nuovo punto di riferimento per gli amici a quattro zampe.

A Torino prende il via il polo cittadino dedicato agli animali domestici, importanti compagni di vita. un luogo dove poter svolgere iniziative di informazione e orientamento, a cura delle associazioni di volontariato e onlus, in stretta sinergia con la Città di Torino e le aziende sanitarie.

La decisione di aprire questa nuova realtà è arrivata da Palazzo Civico con l’avvio del progetto.

L’obiettivo è la creazione di collaborazioni tra i vari soggetti per raggiungere la massima sinergia tra loro per creare iniziative di salute, benessere e qualità tra uomini e animali. Idee rivolte anche alle persone più deboli, come disabili, i malati e i senza fissa dimora. Il piano appena approvato include l’apertura di un Polo Cittadino in corso Unione Sovietica , 220, che diventerà il fulcro per numerose attività. Dalla consulenza alla informazioni, dall’orientamento alla sensibilizzazione.

Da tempo è risaputo quanto la presenza di un animale nella vita delle persone sia fondamentale e di grande aiuto psicofisico. La pet therapy è importante per superare momenti difficili, ma anche creare emozioni e migliorare la qualità della vita delle persone. Il rapporto tra uomo e animale aiuta a vivere meglio e spesso fa superare i dolori fisici ed emotivi di tutti i giorni.

Tra le associazioni che hanno risposto positivamente al nuovo progetto del Polo Cittadino la Uam, presieduta da Miriam Borra, psicoterapeuta e pet therapist. Anche a livello sociale si stanno muovendo per la coordinazione del futuro polo i servizi sociali del Comune, la Croce Rossa e Homeless not Dogless per sperimentare percorsi di formazione per i senza dimora. Per maggiori info: polo.salute@comune.torino.it.

Marina Rissone

Correlato:  Vademecum del cane urbano (e del suo padrone!)

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here