Home Territorio Dal 1° giugno aperti i giardini della Palazzina di Caccia di Stupinigi

Dal 1° giugno aperti i giardini della Palazzina di Caccia di Stupinigi

9
SHARE
Dal 1° giugno aperti i giardini della Palazzina di Stupinigi
Dal 1° giugno aperti i giardini della Palazzina di Stupinigi

Dal 1° giugno sarà possibile visitare il Parco Storico della Palazzina di Caccia di Stupinigi e chi acquisterà il biglietto del museo potrà vedere per la prima volta le rotte di caccia, immerse nell’area verde, vicino la residenza.

Ad occuparsi delle visite è la Fondazione Ordine Mauriziano, ed è sempre grazie a quest’ultima che è stato possibile aprire i giardini al pubblico. È invece merito della Fondazione CRT e Consulta di Torino il ripristino dello schema originale dei viali che accolgono le persone all’arrivo davanti la Palazzina di Caccia di Stupinigi, e del riposizionamento dei pioppi cipressini nelle aree verdi limitrofe.

Il disegno della residenza e del parco, frutto delle mente di Filippo Juvarra, hanno uno stampo unico ed originale.

In particolare il parco è stato costruito dal giardiniere Michel Bénard nel 1740 con all’esterno a delimitare piante di ligustro e bosso e come decorazioni estive fiori e alberi di agrumi, il tutto secondo i canoni italiani quindi con parterre a broderie. Con il passare del tempo e delle mode è stato modificato lo stile con richiami allo stile romatico inglese, più precisamente nel 1854; cosa che ha portato a nuovi percorsi e canalizzazioni più armoniche a fronte delle direttrici juvarriane.

Il biglietto museo+parco è valido fino al 31 luglio, mentre dal 1° agosto chi vorrà visitare l’area verde potrà farlo al costo di tre euro. Infine segnaliamo la rassegna di Teatro a Corte che l’8 luglio ai giardini della Palazzina di Caccia di Stupinigi presenterà uno spettacolo in tre atti con richiami al mito di Teseo e Arianna assieme ad altre e diverse mini-performance di artisti stranieri.

@Damiano Grilli

 

Commenti

Correlato:  Nichelino, Mondo Juve apre ufficialmente a maggio

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here