Home Arte Marilyn Monroe a Palazzo Madama di Torino: 90 anni e non...

Marilyn Monroe a Palazzo Madama di Torino: 90 anni e non dimostrarli

5
SHARE
Marilyn Monroe a Palazzo Madama di Torino: 90 anni e non dimostrarli.
Marilyn Monroe a Palazzo Madama di Torino: 90 anni e non dimostrarli.

Il 1 giugno 2016 Marilyn Monroe avrebbe compiuto 90 anni. Invece, come ben sappiamo, la sua vita è finita nel fiore degli anni, con mistero annesso, in un albergo di Los Angeles.

In questo modo è entrata nel mito. Un mito che nessuno ha mai visto invecchiare e rimanendo perennemente giovane l’ha resa immortale.

Non è sicuramente l’unica ma rimane la più famosa.

Inutile chiedersi perché. Sicuramente la sua vita ricca di emozioni – positive e negative – e la sua bellezza hanno reso Marilyn un’icona di fascino senza tempo, circondata da un’aurea di “se” e “ma” come accade solo per i personaggi famosi che non abbiamo avuto modo di vedere trasformare in qualcosa di più reale da criticare o continuare ad ammirare.

Come tutte le persone che non abbiamo la fortuna di “vivere” si trasformano in un ideale e lei è diventata un’icona senza tempo di bellezza e sensualità che Palazzo Madama a Torino omaggia con una mostra.

Marilyn Monroe a Palazzo Madama di Torino: 90 anni e non dimostrarli.
.

Si tratta però di un’esposizione diversa dalla solita successione di fotografie.

“Marilyn Monroe. La donna oltre il mito” che è in programma a Palazzo Madama di Torino fino al prossimo 19 settembre 2016 ha racchiuso nel suo titolo tutto l’intento della mostra: far vedere tutto quello che c’è oltre il mito della bella attrice bionda, sensuale e misteriosa.

Raccontare la bionda più famosa del Novecento attraverso lettere, documenti, copioni e vestiti la rende più vicina alla donna e più lontana dal mito.

Distante da quell’alone di mistero che ha sancito tutta la sua vita – dagli amori impossibile fino alla morte in una stanza di albergo a soli 36 anni – e più vicina al glamour, alle gioie e ai dolori di una qualsiasi donna.

Vengono infatti posti sotto gli occhi dei visitatori e curiosi circa 150 oggetti personali della bionda più famosa di tutti i tempi, molti dei quali provenienti dalla sua casa sulla 5th Helena Drive in Brentwood California, lasciati al suo maestro di recitazione e mentore Lee Strasberg.

Un vero e proprio storytelling inedito e diverso dalle consuete mostre sull’iconografia di Marilyn che ripercorre tutta la vita di questo mito, rendendola forse più vicina al suo pubblico ma che testimonia ancora una volta il fascino della donna più desiderata del mondo e con la cui bellezza si misurano ancora molte attrici e starlette. Molte ci provano poche ci riescono a eguagliarla.

Per la serie: vorrei ma non posso.

Ancora una volta un evento del genere testimonia quanto spesso poco conti la preziosità di ciò che viene esposto quanto quello che questo rappresenta: un’immagine di Marilyn, un suo quaderno o una sua lettera non hanno un valore in termini economici o storici elevati ma semplicemente vogliono essere la testimonianza di una cultura ormai andata.

Marilyn Monroe a Palazzo Madama di Torino: 90 anni e non dimostrarli.

Vogliono celebrare la donna, l’attrice e non solo il mito.

Marilyn avrebbe compiuto 90 anni… chissà cos’avrebbe detto rivedendo una vicina all’altra le sue lettere, i suoi quaderni e tante delle cose che ognuno di noi tiene gelosamente nascosti in qualche vecchia scatola e che al massimo qualche nostro erede potrebbe rileggere tra anni.

Non lo sapremo mai, ma dopo questa passeggiata a Palazzo Madama avremo un’idea più consapevole di quello che era il mito di Marilyn.. ancora più pop, se possibile ma in qualche modo anche più reale.

 

Giulia Copersito

Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here