Home Cronaca di Torino Numeri da record per il turismo a Torino: e siamo solo all’inizio.

Numeri da record per il turismo a Torino: e siamo solo all’inizio.

88
SHARE
Torino, Numeri da record per il turismo a Torino: e siamo solo all’inizio.
Torino, Numeri da record per il turismo a Torino: e siamo solo all’inizio.

Sarà capitato anche a voi. Non di avere una musica in testa come cantava Mina, ma di passeggiare per le vie del centro e vedere un numero sempre maggiore di macchine fotografiche al collo di turisti con la cartina.

Oppure di essere fermati da qualcuno che mette alla prova il vostro inglese per avere indicazioni per raggiungere i luoghi d’interesse della nostra città.

Ebbene sì, qualcuno dall’estero si è accorto che oltre a Roma, Firenze e Venezia c’è di più: grazie anche al nuovo Museo Egizio, i turisti che visitano il capoluogo piemontese sono sempre di più e sempre più esigenti.

I numeri sono da record: nel 2015, in 3 milioni e 500 mila hanno scelto Torino come meta per le proprie vacanze, con un aumento di quasi 7 punti percentuali rispetto all’anno precedente.

Proprio per questo, l’amministrazione comunale ha chiesto all’ Enit (l’Ente nazionale per il turismo) di fornire un contributo per la promozione all’estero della nostra città, per fare in modo che questi risultati molto incoraggianti non rimangano soltanto un evento eccezionale, e che la prima capitale d’Italia possa essere affiancata alle altre città d’arte quando si parla del nostro paese in giro per il mondo.

Molto è già stato fatto, basti pensare alle nuove rotte che partono ed arrivano all’aeroporto di Caselle, ma c’è ancora molto lavoro da fare soprattutto per riuscire a facilitare gli spostamenti per chi viene da paesi come America, Cina o Russia, nazioni a cui l’Italia piace molto.

Tra le azioni che si è deciso di mettere in pratica c’è la nascita, a partire dal mese di giugno, di tre enti per la promozione del turismo in Piemonte (l’Ima, l’istituto marketing agroalimentare, il Ceip, centro estero per l’internazionalizzazione, e lo Sviluppo Piemonte) che lavoreranno insieme per la valorizzazione del territorio e per rendere ancora più ospitale la nostra regione, in modo che le code i musei e gli alberghi affollati di turisti diventino parte integrante della nostra meravigliosa città.

Correlato:  Venite in vacanza a Torino, gli Ostelli vi aspettano

 

Francesco Esposito

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here