Home Innovazione L’astronave con il cuore sabaudo.

L’astronave con il cuore sabaudo.

5
SHARE
Torino, L’astronave con il cuore sabaudo.
Torino, L’astronave con il cuore sabaudo.

Brema. Anno stellare 2016. Non solo famosa per i quattro musicanti della favola che ci raccontavano da bambini, ma anche sede della Airbus Defence and Space, dove è stato presentato il modulo spaziale Ems che accompagnerà la navicella della NASA “Orion” nella sua missione di esplorazione dello spazio verso la nostra Luna, la cintura di asteroidi e Marte.

Ma partiamo dal principio e soprattutto dal perché ci sentiamo tanto orgogliosi di questo modulo Ems: per la prima volta, una navicella destinata al trasporto di astronauti per un viaggio oltre la Terra, non sarà soltanto americana, ma avrà un contributo europeo che viene proprio da Torino, più precisamente dagli stabilimenti della Thales Alenia and Space, dove è stato messo a punto il progetto che farà parte della missione spaziale e che è motivo di grande orgoglio per la nostra città.

Torino, L’astronave con il cuore sabaudo.

Il nuovo modulo di servizio Orion rappresenta un’importante novità rispetto a quelli che l’hanno preceduto: non si avranno più enormi quantità di rifornimenti destinati alla Stazione, ma conterrà tutti gli apparati che serviranno per il corretto funzionamento dell’astronave e per la sopravvivenza degli astronauti al suo interno.

Il modulo in oggetto sarà lungo 4 metri, con diametro di 5,2 metri collegato all’adattatore della navicella americana “Orion”, dove all’interno avrà la possibilità di ospitare un equipaggio da 4 a 6 astronauti ed i suoi pannelli solari potranno raggiungere l’estensione di quasi 20 metri.

L’emozione degli addetti ai lavori è grande, anche se alla Thales Alenia and Space non sono di certo nuovi a collaborazioni di questo tipo (si ricordi, ad esempio, la sonda “ExoMars” che sta viaggiando verso Marte), ma per la prima volta, quando la navicella sarà lanciata, guardando il cielo con il naso in su, forse sentiremo di farne parte un pochino anche noi.

Correlato:  Torino, sei bellissima! Parola di @astrosamantha

 

Francesco Esposito

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here