Home Territorio Da Torino a Genova in 60 minuti: obiettivo 2021

Da Torino a Genova in 60 minuti: obiettivo 2021

5
SHARE

Procede la questione “Terzo valico”, quello che collega Piemonte e Liguria e che, verosimilmente, sarà operativo per il 2021.

L’anno dopo, invece, saranno pronto i collegamenti in treno, e sarà una piccola vera e propria rivoluzione: infatti, fra Torino e Genova (o fra Milano e Genova) si arriverà in soli 60 minuti.

Da Torino a Genova in 60 minuti: obiettivo 2021

Ricordiamo che cos’è il Terzo Valico: si tratta di una nuova linea Alta Velocità, pensata per collegare il sistema portuale genovese con il Nord Italia, Milano, Torino e l’Europa. Fa parte, per capirci, di quel corridoio Reno-Alpi, che dalle nostre parti ben conosciamo.

“Una collaborazione tra istituzioni che deve diventare la chiave di volta per rendere forte e credibile fin da subito un progetto fondamentale per favorire lo sviluppo economico dei nostri territori e dell’Italia intera”. Queste parole, secondo quanto riporta Repubblica.it, sono del Presidente del Piemonte Chiamparino, che ha firmato un protocollo d’intesa con ministro delle Infrastrutture, Graziano Delrio, ed i presidenti della Lombardia, Roberto Maroni, e della Liguria, Giovanni Toti.

Questo documento di fatto segna un’altra pietra miliare nel progetto, che appunto, potrebbe essere operativo fra cinque o sei anni.

Da Torino a Genova in 60 minuti: obiettivo 2021

Nei dettagli tecnici: i tracciato si svilupperà per 53 chilometri, 37 dei quali in galleria; è inoltre prevista la realizzazione di interconnessioni per complessivi 25 km, di cui 16,5 in galleria.

La tratta sarà integrata con la linea già esistente, assicurando a sud il collegamento diretto con i bacini portuali e con la linea Savona-Ventimiglia; a nord sarà collegata con Torino in prossimità di Novi Ligure e, in direzione di Milano, alla linea Alessandria-Piacenza, in prossimità di Tortona

“Stiamo realizzando – ha aggiunto Chiamparino – una collaborazione istituzionale che non credo abbia esempi nella storia recente delle Regioni italiane e sulla quale intendiamo investire e dare continuità, magari estendendola ad altri campi e progetti condivisi”.

Correlato:  Castello di Rivoli raggiungibile grazie alla navetta gratuita

 

Andrea Besenzoni

 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here