Home Cronaca di Torino Nel 2017 Torino sarà un brand internazionale: un anno di cultura ed...

Nel 2017 Torino sarà un brand internazionale: un anno di cultura ed eventi

6
SHARE

Si prospetta un 2017 di fermento culturale per Torino, decisa a riconfermarsi una delle città più attive nelle promozione di eventi a risonanza nazionale e internazionale.

Pochi giorni fa il sindaco Fassino e l’assessore alla Cultura Braccialarghe hanno presentato presso la Fondazione Sandretto Rebaudengo l’agenda di appuntamenti per il prossimo anno, introducendo la novità più importante: la volontà di far diventare Torino un brand, innalzandola così al livello di tutte le più grandi città.

Verrà infatti a breve lanciato un bando al fine di selezionarne marchio, slogan e azioni.

Tutto in linea con quanto rilevato da Dario Destefanis, esperto di comunicazione della Getty Images, azienda partner della città, che sta collaborando con il Comune sul fronte del turismo e della cultura: parlando di Torino, la definisce «la più spudorata, vogliosa di emergere, con un potenziale unico, una città risvegliata».

Tanti i progetti da avviare, primo fra tutti la costruzione di un vero e proprio distretto della cultura che si snoderà dalla Cavallerizza Reale ai Musei Reali, passando per il Museo del Cinema e i palazzi storici di Torino, organizzato in modo autonomo.

Tra gli eventi di maggior rilevo, spicca sicuramente, come novità assoluto, il Congresso mondiale degli Architetti; e ancora, gli 80 anni della Topolino da celebrare in varie sedi e le grandi esposizioni d’arte come Carol Rama alla Gam, una mostra dedicata a Marylin Monroe a Palazzo Madama, un’altra su De Amicis e il suo Cuore al Borgo Medievale.

«Quello che abbiamo fatto è far diventare la cultura non solo qualcosa di aggiuntivo, ma un’identità», ha commentato Fassino, garantendo inoltre, entro la fine di quest’anno, il rafforzamento della diffusione della cultura in tutte le circoscrizioni, attraverso interventi pratici e ben mirati come la predisposizioni di atelier per giovani artisti e la promozione sempre più diffusa della lettura nelle biblioteche.

Correlato:  Levante: il Suv della Maserati (prodotto a Torino) presentato a gennaio

 

Manuela Marascio

 

 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here