Home Cronaca di Torino Korto: a Torino il sito che ti consente di coltivare l’orto a...

Korto: a Torino il sito che ti consente di coltivare l’orto a Km zero

136
SHARE
Korto: a Torino l'applicazione che ti consente di coltivare il tuo orto a Km zero
Korto: a Torino l'applicazione che ti consente di coltivare il tuo orto a Km zero

Un progetto nato solo pochi mesi fa, ma dal successo immediato. Sarà per lo spirito che unisce principi del passato – la coltivazione dell’orto ed i cicli biologici- con elementi di modernità quali le applicazioni e la comunicazione sugli ormai indispensabili canali social, sarà per i principi sempre più diffusi dell’ alimentazione “secondo natura”.

Questa è la storia di Korto Torino, una start-up nata grazie all’inventiva di Davide Almondo -giovane imprenditore già vincitore dell’Oscar Green per l’Innovazione in Agricoltura- che permette di gestire un orto..dalla propria scrivania o poltrona!

Korto consente a chiunque di avere prodotti genuini e bio a kilometro zero, realizzando il desiderio di noi cittadini urbani che, per mancanza di spazio e di tempo, non possiamo permetterci un orto casalingo.

Korto: a Torino l'applicazione che ti consente di coltivare il tuo orto a Km zero

L’allestimento del proprio orto 2.0 avviene interamente online: collegandosi al sito www.korto.it, si ha la possibilità di registrarsi al servizio ed utilizzare un configuratore per inserire ortaggi, frutta e piante aromatiche a piacimento. Il monitoraggio delle attività sull’orto, eseguite da un personal farmer sempre contattabile via whatsapp, avviene attraverso webcam puntate sui campi, con le quali gli utenti potranno osservare i progressi delle proprie colture.

La consegna? Comodamente a domicilio: si selezionano i kili di ortaggi necessari, ed ogni settimana lo staff di Korto porterà le cassette a casa. Altrimenti, per risparmiare sui costi di consegna, ci si può recare per il ritiro di persona presso gli orti urbani, situati fra Venaria Reale e Borgaro Torinese.

Scopriamone di più insieme a Davide!

Coniugare una realtà d’altri tempi come l’orto alla tecnologia odierna, con un mix vincente fra green e social. Davide, raccontaci come è nata l’idea di fondare Korto!

<Tutto iniziò nel 2010, quando, super stufo del lavoro da programmatore informatico, ho deciso di cambiare vita e dedicarmi agli orti urbani, costruendo un nuovo modello di “orti urbani gestiti”. In pratica abbiamo dato la possibilità alle persone di avere la consapevolezza di quello che mangiano, la certezza della provenienza e di passare del buon tempo all’aria aperta. Organizziamo mille corsi ed attività ricreative che oltre a congregare le persone sono anche molto interessanti e divertenti.  Ad oggi, tra i comuni di Venaria Reale e Borgaro Torinese ne abbiamo realizzati oltre 700. L’evoluzione di questa attività si chiama Korto, l’orto online, piattaforma nata un paio di mesi fa>.

Korto: a Torino l'applicazione che ti consente di coltivare il tuo orto a Km zero

Come funziona la configurazione del proprio orto, e la successiva coltivazione dei prodotti?

<Abbiamo creato una piattaforma che permette agli iscritti di configurarsi il proprio orto, in base alle proprie esperienze e desideri, vederlo crescere online tramite webcam, ricevere i frutti (non appena pronti) direttamente nelle loro case o, in alternativa, diamo la possibilità di venire a raccogliere personalmente i propri ortaggi da noi in cascina il sabato mattina>.

In una società dove tutto va veloce, si sta riscoprendo il gusto delle cose lente, dal sapore antico. Cosa ti piace di più della tua attività, che indubbiamente avvicina al contatto ancestrale con i ritmi della natura e della stagionalità?

<Il mio è un lavoro di cui sono completamente innamorato. Per carità, alcuni orari molto mattutini o alcune giornate di “super freddo” non sono il massimo del piacere! Ma non lo cambierei mai perché mi stimola e mi appaga tantissimo, ogni singolo giorno vedo un’evoluzione positiva e una progressiva crescita>.

Non solo coltivazione. Quali altri servizi offrite agli utenti di Korto?

<I servizi di Korto sono tanti e molteplici. Oltre alla webcam e alla possibilità esclusiva di entrare in azienda agricola (da metà maggio in poi), diamo la possibilità di trasformare i propri ortaggi, li conserviamo, cambiamo gratuitamente l’indirizzo di consegna ed integriamo la produzione con i prodotti dei contadini locali, per assicurare un servizio costante>.

 

Correlato:  C'era una volta l'Abit di Torino... speriamo di no!

Federica De Benedictis

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here