Home Urbanistica Le lunghe strade di Torino: le vie e i corsi più lunghi...

Le lunghe strade di Torino: le vie e i corsi più lunghi della nostra città

62
SHARE
Le lunghe strade di Torino
Le lunghe strade di Torino

Le lunghe strade di Torino: le vie e i corsi più lunghi della nostra città

C’è chi dice che dritto davanti a sé non si vada molto lontano, ma sicuramente non ha mai visitato Torino e non ha mai camminato o guidato su corso Francia, la strada più lunga d’Europa, con i suoi 11,6 km di lunghezza. Paradossalmente, non è la strada più lunga di Torino, in quanto solo 5 km si trovano entro i confini della città. Parte da piazza Statuto ed arriva a Rivoli, passando per Collegno ed è il terrore degli automobilisti, con i suoi semafori ed il famigerato autovelox che spaventa più di qualunque altra cosa al mondo.

 

Medaglia d’argento a corso Regina Margherita, ma se si vuole essere puristi meriterebbe quella d’oro, essendo lunga 8 km, tutti entro i confini di Torino. Il torinese vero lo chiama corso Regina (a volte raddoppiando la “G” ed evocando la squadra calabrese con i colori del Toro) ed il suo sottopasso rappresenta il famoso tunnel che sembra non finire mai, quello in cui si cerca la tanto agognata luce al fondo.

 

Terzo posto per corso Unione Sovietica con in suoi 5,3 km, ma anche qui, non si sa perché, si omette la seconda parte del nome e diventa solo corso unione. Indimenticabile e suggestivo l’ultimo tratto che porta alla Palazzina di Caccia di Stupinigi ed il cartello stradale nei pressi di Nichelino che riporta la scritta corso URSS.

Le lunghe strade di Torino
Le lunghe strade di Torino

 

A pari merito via Nizza e Corso Giulio Cesare (inutile dire che, a Torino cade il secondo nome) che si trovano ai poli opposti della città e, per 5,2 km in rettilineo attraversano il capoluogo come importanti e storiche arterie.

 

Infine, ultimo, ma non per importanza, l’antico corso del re, oggi corso Vittorio Emanuele II (per non smentirsi mai, i torinesi lo chiamano soltanto col primo nome) che, con i suoi 4,2km è abile ingannatore per chi guida perché, sarà per il traffico o per i semafori, ma sembra molto ma molto più lungo e regala vedute come Porta nuova, il monumento al re da cui prende il nome, il grattacielo San Paolo ed infine si unisce a corso Francia chiudendo in piazza Rivoli dalla cui fontana si dice sgorghi acqua che proviene direttamente dal Pian della Mussa, ma questa è un’altra storia.

 

 

Francesco Esposito

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here