I “Twee”, giovane band torinese all’insegna del Pop- Rock

I “Twee”, giovane band torinese all’insegna del Pop- Rock

32
SHARE
La band emergente dei Twee.

Margherita di Saint Pierre ha un carattere forte e determinato, come i suoi lunghi capelli ricci e rossi. Nadia Gai è un animale da palcoscenico. Giorgia Ruggeri è essenziale. Angelo Troiano interpreta la sua personalità attraverso espressioni del volto e smorfie molto originali. Gianluca Leo è il personaggio del gruppo.

Cinque giovani con differenti esperienze alle spalle che dal 2013 hanno dato vita a una delle migliori band emergenti del panorama musicale e artistico torinese. Sono nati sotto la Mole all’insegna del pop rock interpretato in inglese.

Loro sono i Twee. Nome facile da ricordare, composto dalla somma di 2 ragazzi (two) e 3 ragazze (three). Dalla fusione dei due numeri in lingua anglosassone è nata la formazione artistica. Giorgia, 25 anni, suona il basso, Margherita, 23, batterista, Gianluca, 25, originario di Vercelli (cori, chitarre e acustica), Angelo, 27, di Potenza (chitarra elettrica), e la cantante Nadia, 24, sono uniti da una forte amicizia che si nota durante la nostra intervista.

Volti solari e simpatici, giovani semplici, ma determinati a calcare i palcoscenici italiani con importanti traguardi già raggiunti. Grinta ed energia non mancano alla band emergente subalpina.

All’attivo hanno già 22 brani, scritti da loro, caratterizzati da freschezza e da un ritmo che rimane subito nella mente degli ascoltatori. “Ognuno – raccontano i Twee – ha avuto esordi ed esperienze diverse. Poi l’incontro con il nostro manager musicale Marco Vipiana ci ha consacrato e convinto a proseguire questo percorso, partito come cover band, che ora finalmente dà i suoi frutti”.

Proseguono: “Spesso durante le prove e il soundcheck prima dei concerti non ci identificano mai come i cantanti pop rock, pronti a salire sul palco per animare la serata. Abbiamo l’aria da bravi ragazzi, visi puliti e di solito al termine dei live beviamo una tisana.

Correlato:  In arrivo un autunno di grandi concerti a Torino

Caratteri e modi inusuali per una band. Quando siamo in scena ci scateniamo. L’apparenza per noi inganna sempre molto. Ma restiamo fedeli alle nostre personalità”.

da sinistra Nadia Gai, Gianluca Leo, Angelo Troiano, Margherita di Saint Pierre e Giorgia Ruggeri
Da sinistra Nadia Gai, Gianluca Leo, Angelo Troiano, Margherita di Saint Pierre e Giorgia Ruggeri

 

Numerose le esibizioni e i concerti dal vivo a Torino (tra cui all’Hiroshima Mon Amour e l’evento Partycillina degli studenti della facoltà di Medicina) e nel Nord Italia. I giovani hanno già riscosso successo con il primo singolo “Every Week”, dai suoni trascinanti, in rotazione su Mtv da dicembre 2015.

Un brano che racchiude emozioni e vuol far divertire. “Non siamo dei poeti – spiegano sorridendo i Twee -. Le canzoni nascono dalla sintonia fra noi ma pure dalle differenze. Amalgamiamo bene tutto, con la supervisione di Marco Vipiana.

Le canzoni sono il risultato di tanti weekend trascorsi a Mango, paese delle Langhe. La casa di campagna della famiglia di Nadia ci avvolge in un’atmosfera perfetta per scrivere e concentrarci su nuovi lavori. I testi sono poi rivisti da Natalia Ricatti, australiana che ci aiuta nella pronuncia e nella correzione dell’inglese”.

I nuovi obiettivi intanto si stanno via via delineando. “I ragazzi – racconta entusiasta il manager Marco Vipiana – stanno lavorando bene e i risultati si vedono. Sono apprezzati dal pubblico e le partecipazioni importanti non mancano. Nel febbraio 2014 il trionfo con “Every Week” al contest per band emergenti Trofeo Roxy, nato dal noto show di Red Ronnie.

Dalla visibilità con Mtv Music Generation alla grande possibilità per i Twee di essere tra i finalisti di Area Sanremo 2016, notati da molti discografici. A breve uscirà il nuovo singolo “Clouds” con video in lavorazione.

Un viaggio che racconta con la loro musica il tempo che scorre”. I Twee seguiti passo dopo passo da Marco Vipiana stanno preparando un live a Torino che stupirà il pubblico tra performance visive e il ritmo travolgente della musica firmata dalla talentuosa band, nata sotto la Mole Antonelliana.

Correlato:  Traffic, tre giorni di musica tra ieri e oggi in piazza San Carlo

Marina Rissone

LEAVE A REPLY