Home Enogastronomia Lo ShowCooking di cucina Barilla ospite del grattacielo San Paolo

Lo ShowCooking di cucina Barilla ospite del grattacielo San Paolo

14
SHARE
Lo ShowCooking di cucina Barilla ospite del grattacielo San Paolo Torino
Lo ShowCooking di cucina Barilla ospite del grattacielo San Paolo Torino

Nel 1985 Michael J. Fox, attore protagonista nei panni del giovane Marty Mc Fly, del film di successo “Ritorno al futuro”, era alle prese con una serie di oggetti innovativi che, all’epoca, sembravano davvero lontani, ma soprattutto stravaganti. Un vero e proprio anticipo della tecnologia dei giorni nostri. Dalle scene della pellicola americana è arrivata l’ispirazione per un nuovo progetto, targato Cucina Barilla .

Un’idea nata dopo mesi di studio e approfondimento per realizzare un forno a microonde, totalmente rinnovato nei suoi connotati, in grado di facilitare la vita in cucina e velocizzare la preparazione dei piatti. Il progetto è stato presentato in anteprima all’Innovation Center del grattacielo Intesa Sanpaolo di corso Inghilterra a Torino.

Uno spazio, un luogo che accoglie le idee di nuove imprese, startup, servizi, prodotti e brevetti sempre in evoluzione. A raccontare l’idea, Matteo Gori, managing director Barilla, con l’aiuto dello chef di Accademia Barilla, Marcello Zaccaria. “Abbiamo studiato a fondo – spiega il manager – questo sistema che aiuta a cucinare meglio in meno tempo, con poca fatica e un ottimo risultato. L’idea si riassume in alcuni punti fondamentali. Abbiamo usato la tecnologia per un esito garantito in breve tempo, con ingredienti naturali che rivoluzionano il modo di cucinare”

E prosegue: “Il forno Cucina Barilla è un elettrodomestico firmato Whirlpool, studiato a fondo con un kit (confezione di ingredienti naturali di 2 porzioni) in grado di cucinare piatti italiani. Pasta, risotto, pane, pizza, focacce e torte in soli 18 minuti. Ogni kit ha un codice Rfid, un’etichetta tecnologica letta dal forno che in automatico seleziona tempi e cottura”.

Il progetto è partito nel 2010 dopo uno studio del mercato e delle esigenze dei consumatori, sempre più alle prese con la corsa contro il tempo. Il team di oltre 70 persone ha lavorato per la creazione di Cucina Barilla all’insegna di un elettrodomestico tecnologico con la garanzia di qualità e genuinità dei piatti preparati. Il forno si può acquistare in versione White e Silver nei negozi di elettronica (prezzo tra 600 e 700 euro). I kit si acquistano sul sito www.cucinabarilla.it.

Correlato:  Mole Antonelliana e grattacielo: cambia lo skyline di Torino

Tra i piatti più gettonati di Cucina Barilla ci sono il risotto alla milanese, la pizza e le mezze penne al pomodoro. Le confezioni sono in continua espansione con nuovi menu da scegliere, come zuppe, tortellini e polenta. “E’ un modo innovativo – conclude Matteo Gori – che rivoluziona il cucinare ma senza lasciare da parte la tradizione gastronomica italiana e la buona tavola. Barilla è attenta alla sua clientela e all’evoluzione della società”. Tecnologie che oggi si possono toccare con mano. Innovazioni che nel 1985 Mc Fly di “Ritorno al futuro” aveva visto in anteprima assoluta viaggiando nel tempo con l’auto DeLorean.
Marina Rissone

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here