Home Crimini&Delitti La vile aggressione al consigliere Alberto Musy

La vile aggressione al consigliere Alberto Musy

448
SHARE
Tempo di lettura: 1 minuto

21 marzo 2012, 6 anni fa la vile aggressione al consigliere Alberto Musy

Il 21 marzo 2012 a Torino veniva aggredito il Consigliere Comunale dell’Udc Alberto Musy, che sarebbe poi venuto a mancare 19 mesi dopo il tragico episodio (il 23 ottobre 2013).

Torino ricorda un episodio doloroso che ha portato alla morte di un docente universitario, padre di quattro figlie e benvoluto da coloro che lo conoscevano, stroncato da alcuni colpi di pistola sparati nell’androne della sua stessa abitazione nel pieno centro di Torino.

Per l’omicidio del quarantaquattrenne risulta attualmente condannato all’ergastolo Francesco Furchì, ragioniere calabrese accusato del fatto.

Alberto Musy nel 2011 era considerato tra i favoriti  per ricoprire il ruolo di Sindaco della nostra città con le sue idee liberali e l’impegno dimostrato nel mondo accademico e non per la piena affermazione dei principi della società civile in Italia. Tra i suoi progetti non va dimenticata la volontà di trasporre in Torino una struttura universitaria analoga ai campus americani e il desiderio di dare alla città un volto nuovo si successo costante, anche slegato dai mega eventi che l’avevano resa grande tra il 2006 e il 2011.

Torino ricorda la sua tragica aggressione e conseguente morte, nonché i progetti che aveva in serbo per il futuro che oggi stiamo vivendo.

Francesca Palumbo



Commenti

Correlato:  Delitto di via Porta Palatina: la storia
SHARE