Home Musica Torino dedica un festival al compositore Alfredo Casella

Torino dedica un festival al compositore Alfredo Casella

1
SHARE

Dall’11 al 24 aprile, incontri, musica, teatro e cinema si intrecciano in un percorso raffinato e affascinante per ricordare il compositore torinese Alfredo Casella, con un festival dedicato alla sua figura dal titolo Alfredo Casella.

L’arte italiana di un musicista internazionale. Il festival racconterà in 30 appuntamenti uno dei personaggi-chiave del Novecento musicale: compositore, pianista e direttore d’orchestra, saggista e animatore culturale.

Per restituire la complessità di Casella, per la prima volta si è realizzata la convergenza delle principali istituzioni culturali torinesi, che hanno dato vita a un progetto unitario a partire dalla Città di Torino con il Teatro Regio e la sua filarmonica, l’Accademia Corale Stefano Tempia, l’Unione Musicale, la De Sono Associazione per la Musica, l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, l’Associazione Concertante – Progetto Arte&Musica, il Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale e il Museo Nazionale del Cinema.

Gianandrea Noseda [004]

Nell’ambito della manifestazione, il Teatro Regio offre una variegata panoramica di appuntamenti che prevede: un mostra fotografica dal titolo Casella intimo (11-24 aprile) a cura di Simone Solinas con la consulenza di Fiamma Nicolodi; l’opera La donna serpente (14-24 aprile), diretta da Gianandrea Noseda in prima esecuzione a Torino; due convegni (12 e 14 aprile) a cura di Giorgio Pestelli e la presentazione editoriale Alfredo Casella, scrittore, moderata da Gastón Fournier-Facio (18 aprile); un concerto dell’Orchestra del Teatro Regio diretta dal maestro Fabio Luisi (23 aprile) e Pirandello Suite, balletto appositamente commissionato al coreografo Massimiliano Volpini, in scena in prima assoluta per il festival (20-22 aprile).

La donna serpente_© Mimmo Laera (1)

L’Accademia Corale Stefano Tempia e la Filarmonica Teatro Regio Torino rendono omaggio a Casella con l’opera La favola di Orfeo, diretta da Silvio Gasparella (11 aprile).

Correlato:  - 1 al Reset Festival: i We Are Waves son pronti a farsi sentire

L’Unione Musicale propone Chez Misia Sert (12 aprile), concerto-spettacolo che ripercorre la vita musicale di Parigi tra Otto e Novecento, interpreti un gruppo di giovani artisti torinesi, il Trio Debussy e l’attrice Olivia Manescalchi. Inoltre la Serenata op. 46 di Casella e L’Histoire du soldat di Stravinskij dirette da Antonio Valentino (16 aprile).

La De Sono Associazione per la Musica presenta Omaggio a Casella, un concerto con il Quartetto Maurice e il Trio Casella (13 aprile).

L’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, diretta da Francesco Angelico, esegue Casella sinfonico, con Introduzione, Aria e Toccata, la Sinfonia n. 1 e il Concerto per violino e orchestra (15 aprile).

L’Associazione Concertante-Progetto Arte&Musica, con il soprano Francesca Rotondo e un quintetto di musicisti, propone il concerto Casella da camera (16 aprile).

Il Teatro Stabile di Torino – Teatro Nazionale porta in scena la fiaba tragicomica La donna serpente di Gozzi in forma di mise en espace con gli attori della propria scuola e la regia di Valter Malosti (19-21 aprile).

Il Museo Nazionale del Cinema partecipa con Pagine di guerra – documentari della Prima Guerra Mondiale su musiche di Casella – e proiezioni di estratti da film con tema La Giara di Pirandello (22 aprile).

 

Roberto Mazzone

Commenti

SHARE
Previous articleAlessandro Cruto, inventore torinese della lampadina
Next articleWeekend a Torino: c’è aria di primavera
Laureato in Scienze della comunicazione con un Master in Informazione, New Media e comunicazione plurimediale, conseguito nel 2012. Giornalista pubblicista, grande appassionato di teatro, inizia a frequentarlo come spettatore, e dal 2003 in qualità di operatore dell’informazione e critico teatrale, collaborando con numerose testate e webzine di settore, specializzandosi soprattutto nel teatro musicale. Giornalista pubblicista, è inoltre membro dell’Associazione Nazionale Critici di Teatro e fa parte della giuria di PrIMO, il Premio italiano per il musical originale, ideato da Franco Travaglio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here