Home Territorio Explorando: a giugno dal Duomo alla Mole su due ruote

Explorando: a giugno dal Duomo alla Mole su due ruote

2
SHARE
Torino, Explorando: dal Duomo alla Mole su due ruote
Torino, Explorando: dal Duomo alla Mole su due ruote

Dal 2 al 5 giugno si va in gita. Da Milano a Torino in 3 giorni. Ebbene sì, a Meneghino è venuta la voglia matta di andare a trovare il suo amico Gianduia e bisogna accontentarlo. Non in treno, nonostante l’alta velocità, non in macchina, dati i lavori in corso sull’autostrada, ma in bicicletta.

Avete letto bene: su due ruote. Per tutti gli amanti della mountain bike e dell’aria aperta, non c’è migliore occasione per approfittare delle giornate primaverili che precedono l’estate e montare in sella per una gita indimenticabile.

Torino, Explorando: dal Duomo alla Mole su due ruote

220 chilometri con diverse tappe aspettano i partecipanti che, al costo di 250 euro, potranno vivere un’esperienza riservata a pochi: i posti disponibili sono soltanto 30 e, ovviamente, è consigliato a chi non si stanca mai e non teme le strade sterrate.

Nel costo di partecipazione sono compresi i pranzi e le cene per tutta la durata del viaggio, tre pernottamenti in hotel, assicurazione e le visite stabilite dal programma, con partenza da Milano ed arrivo a Torino con parata in via Roma per acclamare i turisti pedalanti che, attraverso piste ciclabili, strade asfaltate e non, riusciranno a compiere quest’impresa che rimarrà sicuramente un piacevole ricordo nonostante la fatica.

Il programma, che potrebbe subire delle variazioni, prevede soste con visite alle città di Novara (dove si trova la basilica di San Gaudenzio che è la sorella minore della Mole), Vercelli, Chivasso ed infine, il nostro amato capoluogo.

L’iscrizione è obbligatoria e, bisogna fare in fretta, visto che i posti sono davvero limitati.

Un enorme in bocca al lupo e l’augurio di un davvero buon viaggio ai fortunati partecipanti e, per tutti gli altri, l’invito a visitare il sito Explorando.it per avere maggiori informazioni e, perché no, provare ad essere uno dei 30.

Correlato:  Nuova ciclabile e Ciclofilm: Torino su due ruote!

 

Francesco Esposito

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here