Home Innovazione Torino e le start-up: un binomio che funziona

Torino e le start-up: un binomio che funziona

5
SHARE

Torino e le start-up: un binomio che funziona

Una volta Torino era famosa per essere una città prevalentemente industriale, grazie ovviamente alla Fca, dai più conosciuta come Fiat. Lo sviluppo tecnologico sempre più ampio ha però obbligato un cambio di paradigma, non è più l’industria il fulcro dell’economia, ma le informazioni e le idee, è il settore terziario ad essere stato messo al centro.

http://www.mole24.it/2016/03/03/torino-e-le-star…mio-che-funziona/

La nostra città ha voluto, e dovuto, stare al passo dei grandi cambiamenti imposti dall’economia mondiale ed è diventata uno dei poli di attrazione più importanti del paese per quanto riguarda le start-up. Ma prima di tutto è necessario chiedersi, che cosa sono le start-up? Sono imprese innovative che basano il loro sviluppo sulle nuove tecnologie. Per favorirne la crescita l’ordinamento italiano, attraverso un decreto legge del 2012, ne ha descritto i tratti principali definendole come società di capitali, costituita anche in forma cooperativa, di diritto italiano oppure Societas Europea, le cui azioni o quote non sono quotate su un mercato regolamentato o su un sistema multilaterale di negoziazione.

Torino è al terzo posto, dietro solamente a Roma e Milano, che comanda la classifica, per numero di start-up iscritte alla sezione speciale del Registro delle imprese. A gennaio il totale delle start-up iscritte era di oltre 260, un dato che assume ancora più rilevanza se comparato a quello del gennaio 2015 quando le iscritte erano 174.

http://www.mole24.it/2016/03/03/torino-e-le-star…mio-che-funziona/
http://www.mole24.it/2016/03/03/torino-e-le-star…mio-che-funziona/

La crescita significativa si spiega grazie a tutta una serie di iniziative, progetti, attività a forte componente pubblica, che hanno innescato un intensa attività di promozione e accompagnamento rispetto a questo tipo di attività, segno indubbio di vitalità e della volontà di liberare e sviluppare le energie presenti sul territorio.

La tendenza a puntare sulle start-up non è limitata solo al polo torinese. Tutto il Piemonte si conferma all’avanguardia da questo punto di vista essendo al quinto posto nella graduatoria delle regioni.  

 

Luca Margaglione

(SEGUITECI SU FACEBOOK!)

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here