Home Cronaca di Torino Torino 2006, una “notte bianca” 10 anni dopo

Torino 2006, una “notte bianca” 10 anni dopo

3
SHARE
Torino 2006, una notte bianca 10 anni dopo
Torino 2006, una notte bianca 10 anni dopo

Sabato 27 febbraio, nell’ambito dei tre giorni dedicati alla celebrazione del decennale delle Olimpiadi Invernali del 2006 a Torino, la nostra città organizza una notte bianca con mostre, concerti, eventi e appuntamenti vari.

A partire dalle 19.00 infatti, la musica del pianista Nicola Piovani, accompagnato da alcuni dei membri dell’Orchestra Filarmonica di Torino, darà il via a una nottata davvero speciale in cui la nostra città rivivrà l’emozione dei ricordi dell’inverno 2006, momento in cui vide la sua più straordinaria trasformazione.

Ma quali saranno le caratteristiche di questa notte bianca?

Per cominciare i negozi e gli esercizi commerciali di varia natura resteranno aperti fino a mezzanotte e anche i poli mussali osserveranno delle regole decisamente fuori dall’ordinario: i musei del Cinema, della Montagna e la mostra “Racconta la tua Olimpiade” saranno a ingresso libero, il museo del Palazzo Reale sarà aperto fino alle 23.00, così come il MAO e Palazzo Madama; aperta fino a mezzanotte sarà la GAM, accessibile al prezzo simbolico di 1€.

Sarà proprio il sopra citato museo del Cinema a presentare poi il documentario “Il viaggio continua. Torino 2006-2016”, un raccolta dei momenti salienti che hanno caratterizzato la trasformazione di Torino nell’ultimo decennio post Olimpiadi.

Oltre all’apertura di poli culturali e commerciali, la Torino che ricorda il 2006 sarà costellata anche di musica e balli fino a tarda sera, con concerti, interventi musicali di vario genere e animazione.

Per visionare il programma completo dei tre giorni dedicati al decennale, si faccia riferimento al sito www.torino2006-2016.it.

 

Francesca Palumbo

Commenti

Correlato:  Passion Lives Here: 19 giugno 1999

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here