Home Storia 22 Febbraio 2017: la Biblioteca Civica compie 148 anni

22 Febbraio 2017: la Biblioteca Civica compie 148 anni

7
SHARE
Torino 22 Febbraio 2016: la Biblioteca Civica compie 147 anni
Torino 22 Febbraio 2016: la Biblioteca Civica compie 147 anni

La Biblioteca Civica di Torino spegne 148 candeline.

Lo storico edificio di Via Cittadella 5 compie gli anni proprio oggi. Annoverato come splendido esempio di biblioteca ispirata alle biblioteche britanniche della metà dell’Ottocento. Il progetto, ideato da Giuseppe Pomba, fu per la prima volta presentato al sindaco Notta nel 1855.

Lo spazio culturale era, a quei tempi, necessario per mettere Torino al pari delle altre città mitteleuropee.

Allo stesso tempo, però, non furono poche le difficoltà incontrate nella realizzazione dell’edificio: il costo dell’opera era evidentemente eccessivo per le casse dell’allora capitale del Regno di Sardegna.

Ciò nonostante, il progetto decollò e, sul finire degli anni Sessanta (con l’Italia già unita), la biblioteca era pronta per accogliere i primi testi.

All’epoca il patrimonio letterario non era molto nutrito, anche se si potevano vantare alcuni pezzi d’autore.

Ciò perché l’intenzione era quella di focalizzarsi sulla letteratura moderna, tralasciando gli scritti dei secoli precedenti.

La voglia di rendere più ricca la biblioteca civica spinse però le nobili famiglie torinesi a donare, a poco a poco, i manoscritti posseduti nelle collezioni private.

L’amministrazione dell’epoca aveva come intento quello di rendere accessibile a tutte le classi sociali la cultura in ogni sua forma; intento raggiunto nel corso di pochi decenni, poiché l’affluenza di cittadini crebbe costantemente, tanto da costringere la biblioteca a spostarsi da Palazzo Civico per trasferirsi in via Cittadella nel 1929.

Solo 14 anni dopo però fu scritta una triste pagina della storia di questo edificio: i bombardamenti del 1943 causarono la perdita di alcuni testi e la distruzione di parte del complesso edilizio.

Tutte le opere salvate si trasferirono momentaneamente a Palazzo Carignano, nel 1948, per consentire la ricostruzione della Biblioteca. Ricostruzione terminata nel 1960.

Nel corso degli ultimi 50 anni, la Biblioteca ha continuato ad accogliere nuove opere e nuovi visitatori (questa volta da tutto il mondo), e si è arricchita di ulteriori servizi per essere fruibile anche per non vedenti.

Le nuove tecnologie stanno investendo anche questo pezzo di storia di Torino, che si sta sempre più modernizzando per affascinare sempre più persone. Ancora auguri di buon compleanno alla nostra Biblioteca.

 

Andrea Decorato

Commenti

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here