Home Cronaca di Torino Biciplan: pronto il piano per le due ruote

Biciplan: pronto il piano per le due ruote

5
SHARE
Biciplan per Torino
Biciplan per Torino

La bicicletta in questi ultimi anni, complice la grande crisi che ha colpito la nostra realtà, ha ripreso vigore è sta entrando sempre più nelle abitudini degli italiani.

Torino non fa eccezione(basti vedere i grandi numeri del noleggio delle bici gialle per farsi un’ idea) a questo nuovo trend green e ha iniziato alcuni anni fa a prendere le prime contromisure: adeguamento delle vecchie piste ciclabili, costruzione di nuove, avvio del famoso servizio To-Bike; sono solo alcuni esempi delle misure prese per andare incontro a questa nuova tendenza.

Ovviamente il traffico su due ruote è decisamente più sensibile al tema della sicurezza stradale e per questa ragione sono state varate nuove “zone 30″, ma questo non basta.

Biciplan per Torino
Biciplan per Torino

 

Il numero di incidenti mortali è in costante aumento e, per cercare di limitare il più possibile questa tragedia, in questi giorni il sindaco Fassino ha avviato una discussione tra amministrazione, rappresentanti dei bikers e progettisti per poter mettere in atto un nuovo Biciplan.

Sul tavolo l’ idea di trasformare, almeno in parte, alcuni controviali in grandi vie riservati ai ciclisti, inoltre studiare insieme a tutte le parti in causa la progettazione di nuove piste ciclabili in zone della città ancora poco servite o in fase di realizzazione come su tutto il tratto del passante.

Idee e progetti interessanti ma che avranno bisogni di fondi: fondi che il Sindaco intende cercare nel flusso di denaro che irriga Palazzo civico derivante dalle contravvenzioni: circa il 15% del totale sarà dedicato a questo piano di investimenti per una cifra di circa 2 milioni di Euro.

Correlato:  Arca Ecologica: l'estremo saluto al proprio animale domestico

Contromisure necessarie per rendere la città sempre più vicina alle grandi metropoli europee come Parigi, Londra o la lontanissima(in senso metaforico e non) Amsterdam che da molti decenni ormai praticano questo tipo di politica.

Biciplan per Torino
Biciplan per Torino

A sostegno delle due ruote sono allo studio altre, pregevoli, iniziative:

Milano, in Italia, ha fatto da apripista ma anche Torino sta pensando di erogare un bonus per tutti coloro che decideranno di usare la bicicletta per recarsi al lavoro; si parla di 0.25 Euro al km per chi volesse scegliere questo tipo di trasporto, inoltre sono state approvate altre 50 nuove stazioni To-Bike che dovranno essere smistate su tutto il territorio cittadino.

Nella città in cui è stata concepita la biciletta del futuro non si poteva rimanere indietro su questo, sensibile, argomento specialmente  in questo periodo in cui lo smog non da tregua, trovare nuove soluzioni strutturali è la strada giusta per risolvere, almeno in parte, questo importantissimo problema; certamente siamo lontani dagli standard olandesi ma anche da quelli italiani di una decina di anni fa.

 

Alessandro Rigitano

 

Seguici su Facebook

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here