Home Urbanistica Motovelodromo, a tutta velocità verso la rinascita

Motovelodromo, a tutta velocità verso la rinascita

0
SHARE

Il Motovelodromo Fausto Coppi, gioiello dell’architettura sportiva dell’inizio del secolo scorso, si avvia a rinascere a vita nuova.

Negli ultimi anni la struttura ha vissuto fasi a dir poco altalenanti, alternando periodi di lungo abbandono a frequentazioni sporadiche ma abbastanza consistenti (quali mercatini ed eventi brevi), che senza dubbio hanno portato ad un peggioramento delle condizioni complessive del colosso di corso Casale.

Un primo passo verso la riqualificazione è stato compiuto affidando la palazzina presente all’ingresso del Motovelodromo al Radiosoccorso della Protezione Civile, una presenza che (indubbiamente), ha aiutato la location a non rimanere sguarnita; il passo successivo, che si concretizzerà nelle prossime settimane, sarà quello di destinare l’uso di questo immenso spazio a diverse associazioni sportive per buona parte dell’anno.

La presenza di nuove società e di atleti di ogni sorta impegnati nell’allenamento farà si che la struttura possa essere seriamente riqualificata, non solo dal punto di vista delle persone che la frequenteranno abitualmente, ma anche per quanto concerne gli spazi che saranno finalmente suddivisi in maniera più funzionale: potenzialmente potrebbero nascere negozi sportivi, centri ricreativi e molte altre attività utili a far girare l’economia del Motovelodromo stesso.

La speranza alla base di questi lavori e migliorie è quella di poter un giorno affidare il grande edificio alla comunità circostante che da anni si batte per la sua riqualificazione.

Non si esclude inoltre che il Motovelodromo Fausto Coppi non possa diventare il punto di partenza di Vento, la ciclabile tra Venezia e Torino che per circa 600 km correrebbe lungo le rive del Po.

Francesca Palumbo

Commenti

Correlato:  San Salvario: dal 3 giugno parcheggi riservati ai residenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here