Home Cronaca di Torino In arrivo 53 nuove stazioni ToBike

In arrivo 53 nuove stazioni ToBike

33
SHARE
In arrivo 53 nuove stazioni ToBike
In arrivo 53 nuove stazioni ToBike

La mappa degli stalli To-bike, ancora provvisoria, è da definire in sede istituzionale. Il progetto è di arrivare entro l’anno a 185 stazioni

Non appena si è diffusa la notizia, i presidenti delle circoscrizioni sono subito partiti per cercare di avere più stazioni possibili sul proprio territorio. Stiamo parlando delle stazioni ToBike, il servizio di bike sharing che da qualche anno si è diffuso su gran parte del territorio della città di Torino; ma non tutto, ed è a questo che l’amministrazione cerca di porre rimedio.

Il progetto dell’amministrazione comunale è quello di allargarsi principalmente ad ovest, la zona rimasta forse più scoperta, ma le pressioni da parte dei presidenti dei quartieri arrivano non solo dalla zona di Torino ovest. Nadia Conticelli ad esempio, alla guida della circoscrizione 6 (Barriera di Milano), è piuttosto critica sulla ripartizione degli stalli voluta dal comune: “Il bike sharing è da anni che lo chiediamo. Siamo ovviamente consapevoli che il ToBike funziona per cerchi concentrici, ma da noi è importante un cambio di passo.

Mi auguro che Barriera di Milano sia ben servita”. Discorso a parte va fatto invece per la 2 (Santa Rita), una di quelle zone in cui non si sono ancora installate stazioni ToBike, soprattutto perché la circoscrizione aveva già sperimentato un servizio di bike sharing proprio, ma ora anche il presidente Nini Punzurudu si fa sentire: “La nostra zona deve essere coperta al più presto. Forse in passato siamo stati snobbati perché avevamo un ToBike nostro, ma ora non possiamo più aspettare”.

Per il momento comunque ancora nulla di certo.

Correlato:  ToBike: i torinesi amano passeggiare in bicicletta

In arrivo 53 nuove stazioni ToBike

La cartina degli stalli, ancora provvisoria, per poter essere definitiva deve prima avere l’ok dalla Commissione servizi del comune di Torino, e lì potrebbero avvenire ancora alcune modifiche.

Attualmente, la ripartizione sul territorio prevista consiste in tre stazioni alla circoscrizione 5, due alla 6, nove alla 4, quattro alla circoscrizione 7 e sette o otto stazioni tra borgo San Paolo, Cenisia e Cit Turin, anche se il maggior investimento è previsto nella zona tra Mirafiori Nord e Santa Rita.

Un altro interrogativo è dove si prenderanno i soldi per la loro costruzione. Una singola stazione ToBike, composta da 14 postazioni e 10 bici, costa infatti circa 20mila euro. Un costo tutt’altro che irrisorio, specie per un comune le cui casse sono sempre più al verde.

Da Palazzo civico si affrettano a dire che i soldi per la costruzione degli stalli si attireranno soprattutto tramite la pubblicità, anche se non è ancora chiaro come vogliano fare. In definitiva sarà necessario spendere all’incira 1 milione di euro per un totale di 53 nuovi parcheggi da costruire entro l’anno, con l’obbiettivo di estendere il servizio sul 70% del territorio comunale entro il 2017.

Riusciranno ad essere rispettati i tempi e i costi previsti o, come spesso accade, subiranno ulteriori slittamenti e aumenti di capitale?

 

Gianluca Ruffino

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here