2015 da record per i musei, più di 120.000 visitatori

2015 da record per i musei, più di 120.000 visitatori

0
SHARE
2015 da record per i musei, più di 120.000 visitatori Torino

Il 2015, anno in cui Torino è stata Capitale Europea dello Sport, è stato un anno davvero proficuo per la nostra città, sia dal punto di vista sportivo che da quello culturale.

Abbiamo già detto più volte che l’anno scorso i musei torinesi hanno visto un notevole incremento delle visite, così come lo hanno riscontrato anche le strutture ricettive e tutti i possibili punti di interesse turistico.

Il dato su cui però andiamo a soffermarci adesso, all’inizio del mese di febbraio, riguarda gli abbonamenti ai musei, vale a dire quei “pass” prepagati che permettono ai visitatori più accaniti di visitare più musei nell’area metropolitana di Torino.

Nel 2015 gli abbonamenti museo sono stati più di 118.000, con un incremento percentuale del 16% circa rispetto al 2014: alla fine dello scorso anno, le tessere musei sono arrivate a sfiorare i 145.000.

Un simile “affetto” in continua crescita dimostrato dagli utenti merita di essere premiato nel 2016, tanto che l’Assessore alla Cultura, Maurizio Braccialarghe, ha annunciato che la tessera dell’abbonamento muterà le sue regole di utilizzo, diventando più flessibile.

Come?

Semplicemente non sarà valida “solo” fino al 31 dicembre dell’anno di sottoscrizione, ma inizierà a veder decorrere i suoi 365 di validità a partire dal periodo dell’anno in cui sarà sottoscritta (qualunque esso sia); allo stesso modo il prezzo fisso di €52,00 (l’intero) non varierà. Tutto ciò sarà valido per l’intero Piemonte e anche per la vicina Lombardia e rappresenterà una piacevole sorpresa per coloro che, sempre di più, dimostrano che amare la cultura a Torino ripaga sempre.
Francesca Palumbo

Correlato:  Le città che si chiamano Torino: la nuova guida per fare i turisti a modo nostro

LEAVE A REPLY