Home Innovazione I Love Toret: arrivano le fontane intelligenti

I Love Toret: arrivano le fontane intelligenti

15
SHARE

Sono uno dei simboli della torinesità. E adesso diventano non solo totem della sete, ma anche della tecnologia.

Ci spieghiamo meglio: stiamo parlando delle fontanelle verdi, i Toret, che caratterizzano Torino come poche altre cose. Fonttane che, adesso, diventano anche delle postazioni che potranno dare informazioni all’utente, notizie di pubblica utilità e non solo. L’idea è dell’associazione I Love Toret, in collaborazione con Comune e Smat. Ci saranno una serie di Toret “attivi” in giro per la città, e passandoci vicino, con un’apposita App, si potrà entrare in un piccolo mondo multimediale.

L’app si chiama, manco a dirlo, I Love Toret, e indica le fontane attive con un bip sonoro, ogni volta che l’utente ne ha una vicina.

L’idea alla base è la promozione del  territorio: attraverso uno dei simboli della città i turisti possono avere informazioni sulla città stessa.

I Love Toret: arrivano le fontane intelligenti

Tecnicamente, mettiamola così: ogni fontana diventa un hot spot che veicola contenuti geolocalizzati: per esempio la  storia della via o del quartiere, oppure  dati più attuali come la qualità dell’acqua emessa dalla fontana, o ancora info su eventi in arrivo nella zona.

Un progetto innovativo, che sfrutta una rete di fontane unica al mondo per la loro riconoscibilità, e che mette Torino ai primi posti nel mondo per esperimenti del genere.

Dove saranno i TotemToret? Per ora, in via sperimentale, in centro, ma i Toret sono oltre 700 potete immaginare il potenziale. Una di queste, quella di piazza Bernini, sarà collegata anche a TorinoClick con le ultime notizie da palazzo civico e con il sito www.torinolivinglab.it. I toret intelligenti sono riconoscibili dal marchio giallo posto davanti e dietro alla fontana.

I Love Toret: arrivano le fontane intelligenti

Ultima  nota tecnica: il progetto utilizza la tecnologia iBeacon (“faro”) basata su una piccola antenna Bluetooth LE (Low Emission) che, emettendo un segnale identificativo univoco, interagisce con l’app installata sui dispositivi mobili, inviando all’utente una notifica e invitandolo a usufruire di contenuti specifici o servizi ad hoc.

Correlato:  Alla Reggia di Venaria il wifi è gratuito

L’App è disponibile per i due principali sistemi operativi, iOS e Android. Tutte le ulteriori info qui: http://www.ilovetoret.it

A cura di Andrea Besenzoni

(Seguici su Facebook)

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here