Home Arte Musei Reali di Torino, la nuova identità del Polo Reale

Musei Reali di Torino, la nuova identità del Polo Reale

0
SHARE

E’ stato appena firmato dal Ministro Franceschini il decreto che renderà il Polo Reale autonomo, cambiando la sua storica identità e trasformandolo in “Musei Reali”.

L’obiettivo di questo cambiamento risiede nella necessità di ospitare in un unico polo museale le cinque grandi istituzioni culturali della residenza Savoia: il Palazzo Reale, l’Armeria, la Biblioteca, il Museo di Antichità e la Galleria Sabauda.

Ciò che ne deriverà sarà un polo molto grande, vasto circa 46.000 mq e importante, come spazio e come contenuti, quanto altri musei diffusi in tutto il mondo (quali British Museum e Louvre). Il patrimonio che i Musei Reali ospiteranno, sarà il baluardo della storia e della ricchezza dell’antica dinastia sabauda, nonché l’unica opportunità di ammirare le collezioni della famiglia.

Un ulteriore pezzo della storia di Torino e dell’Italia si unificherà e acquisirà un’identità nuova per offrire a tutto il mondo la possibilità di vedere le meraviglie della famiglia reale che tanto tempo fa aveva reso grande l’Italia.

Torino si arricchisce così di un’ulteriore fonte di attrazione e il suo patrimonio culturale può continuare ad affascinare il mondo, questa volta, grazie al suo regale passato.

Francesca Palumbo 

Commenti

Correlato:  A pesca di awabi con le donne Ama

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here