Home Cronaca di Torino In via Principe Amedeo ci sarà l’Università delle Arti

In via Principe Amedeo ci sarà l’Università delle Arti

1
SHARE

L’Accademia di Belle Arti e il Conservatorio stanno da tempo lavorando alla realizzazione di un’Università delle Arti, una sorta di espansione ed unione di entrambi, nonché un sensibile balzo in avanti per il ruolo dell’arte nella cultura universitaria torinese.

La sede prescelta si trova in via Principe Amedeo dove sono sempre sorti gli uffici dell’Assessorato all’Ambiente della Regione Piemonte (che ora si trasferiranno nell’imponente grattacielo).

Circa 16 milioni di euro sono stati necessari per procedere all’acquisto e per dare ai due poli culturali dell’arte per eccellenza l’opportunità di fondersi e di offrire al nutrito gruppo di studenti (più di 2.500), una struttura immensa, costituita da ben sei piani e da 5.000 mq.

La struttura che attualmente ospita il Conservatorio verrà conseguentemente lasciata al Regio e in via Principe Amedeo troveranno spazio biblioteche, laboratori e spazi attrezzati per le lezioni.

La scelta di costituire questo nuovo polo, trova fondamento anche nella necessità di ampliare l’offerta formativa ma soprattutto gli spazi a disposizione dell’Accademia e del Conservatorio, che nell’ultimo anno sono stati costretti a scartare un ingente numero di richieste immatricolazione per mancanza di location adeguate.

La nascita effettiva dell’Università delle Arti senza dubbio rappresenterà un ulteriore passo avanti della città di Torino verso l’evoluzione e lo sviluppo della cultura accademica.

Francesca Palumbo

Commenti

Correlato:  Platti: a luglio la riapertura

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here