Home Cronaca di Torino Torino città più visitata d’Italia durante le festività

Torino città più visitata d’Italia durante le festività

14
SHARE

La nostra bella città continua a collezionare interessanti primati e nel primo mese del 2016, secondo tre indicatori (occupazione camere, tariffa giornaliera media e ricavo medio per ogni camera disponibile), si è classificata come la più visitata in tutta Italia, proprio nel periodo dal 24 dicembre al 6 gennaio.

I dati provengono dall’analisi della RES Hospitality Business Developers, che anche quest’anno ci ha fornito i dati più interessanti sui flussi turistici nelle principali città italiane durante le Festività.

Il campione di riferimento dello studio è stato di circa 87.000 camere d’albergo nella fascia medio-alta e ha permesso di constatare che a livello qualitativo Torino ha visto un incremento della qualità notevole nel periodo preso in esame. Altre città che hanno dimostrato di avere un trend positivo sono state Genova e Mestre, mentre hanno avuto una tendenza “negativa” nel suo complesso città quasi sempre gettonatissime quali Venezia, Firenze, Roma e Milano.

L’elevata presenza di turisti nella nostra città si deve senz’altro agli sforzi compiuti dall’amministrazione e dalle organizzazioni culturali e sportive di offrire servizi nuovi e unici nel loro genere nel 2015 appena trascorso.

La maggior parte delle permanenze oltre le semplici escursioni giornaliere infatti, si devono senza dubbio agli eventi degni di nota che la città ha offerto (in ambito sportivo, religioso e culturale) e ai poli museali che hanno riunito un pubblico internazionale.

Questo trend decisamente positivo e questo primato che ancora una volta lusinga la capitale piemontese nel 2016 (pur essendo solo agli inizi), va ad aggiungersi a tutti gli altri riconoscimenti che nel corso degli anni Torino ha guadagnato a pieno titolo con i suoi sforzi e la sua tendenza a diventare sempre più smart e innovativa.

Correlato:  Ich liebe Torino, ancora boom di turisti

Francesca Palumbo

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here