Home Cronaca di Torino 447, il vecchio tram giuliano rinasce a Torino

447, il vecchio tram giuliano rinasce a Torino

9
SHARE

Un ormai antico mezzo della rete urbana triestina Acegat rappresenta attualmente l’unico esemplare della sua specie ancora funzionante in Italia. Dopo essere stato realizzato negli anni ’30 presso le Officine Meccaniche La Stanga di Padova, approdò a Trieste nel lontano 1938, per poi proseguire la sua storia anche nella capitale italiana nei primi anni ’60.

Per l’epoca in cui venne costruito il 447 rappresentava una vera e propria perla dell’innovazione, con un sistema frontale aerodinamico e una linea tutt’altro che tipica per quei tempi.

Quando negli anni ’60 arrivò a Roma, il suo ruolo era quello di ricoprire la tratta Termini-Cinecittà, che avrebbe cessato di essere percorsa dalle linee tranviarie all’inizio degli anni ’80. In quell’occasione, l’Associazione per il Museo Italiano dei Trasporti si propose di restaurare il 447 ormai inattivo, portandolo proprio a Torino.

Dopo varie vicissitudini i lavori di restauro iniziarono solamente nel 2010, grazie ai finanziamenti del Ministero dell’Ambiente e alla collaborazione della Gtt (Gruppo Torinese Trasporti); durante i lavori il 447 ha avuto modo di passare per Salerno dove è stato definitivamente ricondizionato e ora, dopo tanti viaggi, è tornato finalmente nella nostra città.

Appresa la storia di un mezzo che presto entrerà a fare parte della quotidianità di molti, possiamo solo uscire, aspettarlo e vedere quale tratta gli competerà.

Francesca Palumbo

Commenti

Correlato:  3000 buche a Torino, ma solo un cittadino su dieci ottiene il risarcimento

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here