Home Cronaca di Torino Stranieri a Torino: i numeri dei nostri quartieri

Stranieri a Torino: i numeri dei nostri quartieri

728
SHARE
Stranieri a Torino: i numeri dei nostri quartieri
Stranieri a Torino: i numeri dei nostri quartieri

Secondo i dati di gennaio 2015 forniti dal Ministero dell’Interno, in Italia sono regolarmente presenti 3.929.916 cittadini non comunitari. Quanti di questi risiedono a Torino e nella regione Piemonte?

Stando alle ricerche dell’Osservatorio Interistituzionale sugli Stranieri in provincia di Torino,

I cittadini regolari presenti in regione rappresentano il 9,6% della sua popolazione totale. Tuttavia, rispetto all’anno precedente la popolazione straniera residente in Piemonte risulta diminuita: negli ultimi due anni nel è stata infatti registrata una diminuzione di 2mila cittadini stranieri, ma un aumento del numero delle cittadinanze italiane.

Per quanto riguarda le maggiori nazionalità presenti sul territorio, l‘incidenza maggiore è rappresentata della comunità romena, che a Torino e provincia rappresenta il 48% degli stranieri, mentre la provenienza extra Ue più diffusa è quella marocchina, con oltre 60mila residenti nella regione (circa il 16% degli stranieri), a seguire le nazionalità albanese (oltre 46mila) e cinese (19mila). Il 58% degli stranieri risiede nei comuni con popolazione superiore alle 10.000 unità.

Stranieri a Torino: i numeri dei nostri quartieri

Nello specifico, secondo i dati forniti dal comune.torino.it/stranieri-nomadi/stranieri, nel capoluogo piemontese la popolazione straniera rappresenta il 15,4 % della popolazione cittadina. Nella città di Torino, la Circoscrizione nella quale si riscontra la maggiorme presenza di cittadini stranieri è la n. 6 (Barriera di Milano, Falchera, Regio Parco) con 24.879 persone, pari al 23% della popolazione totale residente.

Nella Circoscrizione n. 10 (Mirafiori Sud) si registra invece la presenza più ridotta con 4.744 persone pari al 12% della popolazione totale. Riguardo ai comuni, la concentrazine più alta è stata rilevata nella prima cintura Sud di Torino: il comune con il numero maggiore di persone straniere è Moncalieri con 5.125 unità, seguono Chieri con 3.496, Nichelino con 3.114 e Carmagnola con 2.968.

Riguardo alla gestione, l’assessore all’immigrazione Monica Cerutti, si concentra sul problema dells discriminazione, sottolineando la necessità di evitare che “il tema immigrazione venga associato a quello della sicurezza”. L’assessore assicura inoltre che la Regione Piemonte sta lavorando, in diversi Comuni, per incentivare progetti di integrazione e interazione di volontariato civico, utili per l’inserimento lavorativo degli stranieri residenti.
 
Irene Ortega de Luna

Commenti

Correlato:  Telelavoro: si parte a Palazzo Civico

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here