Home Enogastronomia Storia del formaggio piemontese

Storia del formaggio piemontese

20
SHARE
Storia del formaggio piemontese
Storia del formaggio piemontese

I formaggi occupano nel patrimonio enogastronomico piemontese una parte molto importante poiché sono più di centinaia e numerosi di essi hanno acquisito nel corso degli anni la denominazione DOP e DOC.

Tutto il Piemonte è costellato da specialità casearie più o meno conosciute nel resto d’Italia e nel mondo. Il formaggio è spesso impiegato in ricette tipiche della nostra tradizione, come per esempio le fondute, i tomini la verde, all’interno di pasta fresca, ecc..

Si parla di una storia millenaria che vede fin dal 5.000 a.C. le popolazioni indoeuropee immigrate in Piemonte impegnate nella produzione di latte. Possiamo affermare che la produzione di formaggi sia ormai più che consolidata in Piemonte già in epoca romana, in quanto Annibale scendendo dalle Alpi per conquistare Roma si fermò a Susa per rifocillare il proprio esercito di tome.

La nascita di alcune qualità di formaggio, presenti ancora oggi sui nostri territori, è riconducibile all’epoca medievale.

Furono proprio i romani che introdussero nuove tecniche casearie nei territori da loro conquistati nell’Italia del Nord e che nel corso del Medioevo le popolazione affinarono e svilupparono, dando vita a delle specialità casearie, quali stacchini, gorgonzola, parmigiano, ecc..

Storia del formaggio piemontese
Storia del formaggio piemontese

In epoca rinascimentale, i prodotti caseari si diffondono con l’espansione dei commerci e il formaggio acquista maggiore pregio in quanto viene introdotto sulle tavole dei nobili. Per esempio Pantaleone da Confidenza, medico condotto della città di Torino e archiatra dei Savoia, pubblicò un trattato sul latte e i suoi derivati, dal titolo “La Summa Lacticinorum”, esaltandone le qualità e le proprietà nutritive.

Arrivando ai giorni nostri molte delle specialità casearie piemontesi sono ancora prodotte considerate prodotti pregiate. Nel corso delle prossime puntate andremo a scoprire le varie tipologie di formaggio prodotte nella nostra regione.

Correlato:  La cucina popolare piemontese

 

Clara Lanza

(foto mondodelgusto.it)

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here