Home Cronaca di Torino Museo Cavour, la Fondazione acquista i diari appena scoperti

Museo Cavour, la Fondazione acquista i diari appena scoperti

18
SHARE

La Fondazione Cavour ha recentemente acquistato per 40.000€ i cimeli e i manoscritti dello statista per esporli nell’omonimo museo che sorgerà a Santena.

Abbiamo parlato non molto tempo fa del ritrovamento eccezionale di un taccuino e di una serie di scritti di Camillo Benso Conte di Cavour, tra gli indiscussi protagonisti del Risorgimento italiano. Tali scritti, oltre a rivestire una notevole importanza storica, avevano anche dato la misura dell’uomo che si celava dietro quelle righe e di tutte le sue abitudini, idee e passioni pubbliche e private.

Come era prevedibile è stata la Fondazione Cavour, guidata da Nerio Nesi, ad acquistare questi importanti documenti al fine di esporli, insieme ad altri cimeli recuperati nel tempo, in un museo apposta presso Santena.

Un piccolo assaggio di quella che sarà la mostra a lui dedicata, è stato disponibile dal 5 all’8 novembre presso il Pala Alpitour durante un’apposita fiera d’arte.

Oltre ai documenti recentemente analizzati saranno presenti anche altri cimeli, tra cui il diario della madre dello statista, Adele De Sellon, un paio d’occhiali e numerosi altri scritti risalenti sia alla giovinezza che all’età matura.

Il museo di Santena sorgerà presso il castello che fu di proprietà dello stesso Cavour nell’omonima località e rappresenterà un importante punto di riferimento per gli appassionati e gli studiosi del Risorgimento, ma anche per tutti i piemontesi che si ritroveranno ad avere una parte fondamentale della loro storia molto vicino.

Francesca Palumbo

Commenti

Correlato:  Rating su Torino, confermata la BBB

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here