Home Urbanistica Corso Romania: restyling in corso

Corso Romania: restyling in corso

17
SHARE
Torino Corso Romania: restyling in corso
Torino Corso Romania: restyling in corso

Il “quadrante nord” sta per rinascere: pronto un nuovo, imponente progetto commerciale
Torino continua il suo processo di trasformazione: per il capoluogo piemontese c’è in programma un altro ambizioso progetto commerciale. Questa volta l’area che sarà soggetta a un restyling totale sarà quella compresa tra Corso Giulio Cesare, Corso Romania e Strada delle Cascinette.

In zona sorgerà un nuovo polo commerciale che inizialmente ospiterà un nuovo punto vendita di Leroy Merlin, il gigante francese della vendita nel settore del bricolage e della cura della casa.

Ma le sorprese potrebbero non finire qui: entro due anni anche altri marchi, tra cui generi extralimentari come l’abbigliamento, le calzature e l’arredamento, potrebbero essere presenti nel nuovo complesso costruttivo.

Il progetto è tutt’altro che recente: sono passati quasi 7 anni dalla presentazione dei documenti, ma problemi burocratici hanno intralciato la realizzazione, facendo slittare i lavori fino a oggi.

Per la realizzazione di questa grande opera sarà necessario apportare anche delle modifiche alla viabilità, che consisteranno anche nella costruzione di nuove strade e parcheggi, e sarà anche urbanizzata l’area circostante.

Non sarà esente da modifiche nemmeno l’Auchan: il supermercato occupa parte di uno dei tre lotti di costruzione e sarà coinvolto in qualche processo di ristrutturazione, per poter contenere adeguatamente le nuove attività.

Un’altra grande opera, dunque per Torino, che si appresta dunque a subire altri cambiamenti che potrebbero portare non pochi benefici: questa è una grande opportunità per creare svariati posti di lavoro, ma anche rivalutare una periferia e, in generale, un’area che meriterebbe maggior ordine e cura.

Come per l’ex scalo Vanchiglia, anche per il “quadrante nord” è arrivato il momento di cambiare look e di concedersi al commercio: Torino sta cambiando volto, e la metamorfosi parte proprio dal rilancio e dal miglioramento delle aree più trascurate.

Correlato:  La Commissione Toponomastica valorizza i grandi torinesi

 

Andrea Decorato

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here