Home Teatro Il musical Cats per la prima volta al Teatro Regio di Torino

Il musical Cats per la prima volta al Teatro Regio di Torino

3
SHARE

La stagione 2015/2016 del Teatro Regio si apre al musical e, dal 25 al 28 febbraio 2016, ospiterà nella versione originale del 1981 con orchestra, Cats, uno dei più famosi musical nel mondo, che ha battuto tutti i record di longevità, spettatori e incassi.

Tradotto in 15 lingue e visto da oltre 73 milioni di spettatori in una trentina di produzioni mondiali, compresa quella italiana di Saverio Marconi, Cats arriva al Teatro Regio dopo un restyling della partitura (un esempio è la nuova versione hip-hop della canzone di Rum Tum Tugger), a eccezione dell’intoccabile Memory (i versi, ispirati alla Rapsodia in una notte di vento di T.S. Eliot, sono del regista Trevor Nunn), già interpretata da centinaia di grandi voci, dalla Streisand a Carreras. La trama dello show è basata sul libro di Thomas Stearns Eliot, Old Possum’s Book of Practical Cats, raccolta di poesie nella quale i gatti sono i protagonisti mentre la pluripremiata colonna sonora è composta da Andrew Lloyd Webber.

Cats 2A

Il primo musical britannico tutto ballato, messo in scena presso il New London Theatre, dovette fare i conti con lo scetticismo dell’ambiente teatrale londinese («Un musical sui gatti? Non funzionerà mai»), l’assenza di finanziatori (alla fine il compositore dovette ipotecare la tenuta di campagna) e perfino un allarme bomba la sera della prima. Risultato? Un successo senza precedenti, che sancì l’egemonia europea su Broadway e spalancò a Lloyd Webber le porte dello show business.

Quello che vedremo nel 2016 in Italia (oltre Torino, le altre tappe previste sono Genova e Bologna) è il tour europeo organizzato da David Ian Productions in accordo con la produzione di Cameron Mackintosh and The Really Useful Group, che tornerà ancora una volta in scena al London Palladium dal 23 ottobre 2015 al 2 gennaio 2016.

Correlato:  Da sabato l’arte torinese in scena al Teatro Nuovo

Tutti i gatti Jellicle si ritrovano per l’annuale ballo e per festeggiare il vecchio gatto Old Deuteronomy, loro capo.

Nel corso della festa uno dei gatti riceverà l’onore di ascendere al paradiso dei gatti Jellicle, l’Heaviside Layer, ma prima i gatti si presentano e ognuno racconta la propria storia.

La festa è turbata da due avvenimenti: la comparsa in scena di Grizabella, un tempo affascinante gattina che, dopo aver abbandonato il gruppo si è ritrovata sola, abbandonata e in miseria; e le improvvise apparizioni del malvagio Macavity, che rapisce Old Deuteronomy gettando gli altri gatti nello sconforto. Per recuperare il loro capo, i gatti Jellicle chiedono aiuto al magico Mister Mistoffelees.

Quando il gruppo si riunisce e la serenità sembra essere tornata, riappare Grizabella che si rivolge ai compagni di un tempo chiedendo di essere perdonata e riammessa fra loro. E Old Deuteronomy concede proprio a lei il privilegio di salire la scala che la porterà all’Heaviside Layer.

Roberto Mazzone

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here