Home Cronaca di Torino Questa sera la Notte dei Ricercatori (10°anniversario)

Questa sera la Notte dei Ricercatori (10°anniversario)

5
SHARE

Si terrà oggi la decima edizione della Notte dei Ricercatori di Torino, la nottata dedicata alla sperimentazione e alla ricerca aperte al pubblico.

Ogni anno, da dieci anni a questa parte, l’ultimo venerdì di settembre nella nostra città si celebrano il lavoro e l’impegno dei ricercatori.

L’obiettivo di questa edizione, così come delle precedenti, è quello di mostrare al grande pubblico l’importanza della ricerca attraverso la conoscenza del ricercatore come una persona “comune” in grado di fare cose straordinarie.

L’iniziativa è ancora una volta promossa e co-finanziata dalla Commissione Europea, nel più ampio contesto del Programma “Quadro Europeo per la Ricerca e l’Innovazione Horizon 2020”.

Anche per il 2015 il Piemonte ha superato la selezione ed è quindi pronto per celebrare con tutta l’Europa la kermesse della ricerca e dell’impegno nella sperimentazione. Le città coinvolte l’anno scorso, oltre alla capitale, sono state Alessandria, Asti, Biella, Cuneo e Verbania, con un risultato di più di 25.000 presenze.

Per questa edizione 2015, la Notte dei Ricercatori porterà con se una sorpresa in più: il tentativo di ottenere un Guinnes World Record per una delle sue attività, il “Running on water”, che già nelle passate edizioni aveva riscosso un enorme successo tra grandi e piccini. L’esperimento, brevemente, consiste nel poter “camminare” su una piscina di circa 7m adagiata in piazza Castello e contenente acqua e amido di mais, un composto cosiddetto “non newtoniano” che permetterebbe agli avventori di “passeggiare sulla piscina”.

Questa e molte altre attività aspettano i torinesi stasera in pieno centro per celebrare il meraviglioso, importante e a volte un po’ “magico” mondo della ricerca, un’occasione per ringraziare i ricercatori europei e per conoscere le loro attività.

Correlato:  Ponte del 1°novembre: numeri da record per Torino

Per il decimo anno di fila l’evento si prospetta un successo, nonché un’occasione unica per sensibilizzare il pubblico sui temi della sperimentazione e dell’evoluzione continua della ricerca stessa.

Per tutte le info sull’edizione 2015 e sul programma si faccia riferimento al sito.

Francesca Palumbo

(Clicca qui per seguirci anchesu Facebook)

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here