Home Territorio Corsi e vie di Torino, ecco come si chiamavano una volta (Elenco...

Corsi e vie di Torino, ecco come si chiamavano una volta (Elenco II)

193
SHARE
Corsi e vie di Torino, ecco come si chiamavano una volta (Elenco I)
Corsi e vie di Torino, ecco come si chiamavano una volta (Elenco I)

Per quanto riguarda le piazze invece:

* Piazza Albera fu Piazza dei Molini

* Piazza Carignano, sede dell’omonimo teatro, fu Piazza De La Bourse

* Piazza Castello originariamente era Piazza di Madama Reale, per poi diventare Piazza del Castello, poi della Fiera, de La Reunion e Imperiale

* Piazza Carlo Emanuele II, nota anche come Piazza Carlina avrebbe effettivamente avuto questo nome per un po’ dopo essere stata Piazza De La Liberté

* Piazza Carlo Felice è stata Piazza di Porta Nuova

* Piazza Cavour con i suoi Giardini Balbo fu Piazza dell’Esagono e dei Ripari

* Piazza Cesare Augusto nacque invece come Piazza della Croce d’Oro e divenne poi Piazza delle Scuderie

* Piazza Arbarello è stata per un po’ dedicata a Vittorio Emanuele II, mentre prima ancora si chiamava Viale della Cittadella

* Piazza Corpus Domini era invece stata fondata come Piazza di San Silvestro ed era anche diventata Piazza del Grano

* Piazza XVIII Dicembre (famosa oggi per la sua fermata della metro nella collettività), è stata Piazza San Martino, Piazza di Porta Susa e Piazza Pietro Micca

* Piazza Emanuele Filiberto era dedicata a Ignazio Giulio

* Piazza Lagrange era Piazza Franco Bonelli

* Piazza Palazzo di Città è stata Piazza delle Erbe, prima ancora De La Commune e in origine Piazza di San Benigno

* Piazza Paleocapa, Piazza San Quintino

* Piazza Reale è passata da Piazza del Pallone, a Piazza Avantcour e a Piazza Nazionale

* Piazza della Repubblica era dedicata a Emanuele Filiberto

* Piazza San Carlo era una volta la Piazza Reale di Torino

* Piazza San Giovanni era Piazza Du Marché

* Piazza Savoia, in origine Piazza Susina, è stata Piazza De France e poi Piazza Paesana

Correlato:  Cosa vedere a Torino: i luoghi imperdibili e gratuiti

* Piazza Solferino, Piazza della Legna

* Piazza Vittorio Veneto infine era intitolata a Emanuele I.

Tutti questi luoghi, conosciuti e cari ai torinesi, dal XVII secolo (se non prima in alcuni casi) hanno modificato i loro nomi fino a diventare quelli che noi oggi conosciamo.

Un po’ di memoria storica senz’altro non fa male ai torinesi, per non dimenticare come le denominazioni e anche la morfologia dei nomi della città sia cambiata negli anni.

In alcuni casi i nomi attuali non si sono allontanati troppo dagli originali, mentre in altri sono frutto di cambiamenti piuttosto notevoli.

Forse i corsi e le piazze di oggi cambieranno ancora nel corso dei decenni, ma l’importante sarà continuare a ricordarli.

 

Francesca Palumbo

(Seguici su Facebook!)

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here