Home Innovazione Un’applicazione smartphone per pagare il parcheggio nelle strisce blu

Un’applicazione smartphone per pagare il parcheggio nelle strisce blu

164
SHARE
Un'applicazione smartphone per pagare il parcheggio nelle strisce blu
Un'applicazione smartphone per pagare il parcheggio nelle strisce blu

Fino a dieci anni fa sembrava impossibile, ma ormai una buona parte della nostra vita quotidiana è racchiusa nei nostri smartphone, che ormai hanno fortemente ridimensionato la principale funzione della mera telefonata. Non solo per Facebook, Twitter e Instagram (per non parlare di Periscope, Foursquare e non solo…), ma anche per le centinaia di applicazioni che ci permettono di semplificare le azioni quotidiane, anche se il prezzo è avere gli occhi incollati allo schermo 24ore su 24, 7 giorni su 7, o quasi.

Parlando di problemi quotidiani, il parcheggio è sicuramente uno di quelli, soprattutto quando si gira a vuoto per ore alla ricerca di un posto vuoto, trovandolo unicamente nella zona blu – e quindi a pagamento.

Se non è possibile evitare di mettere mano al portafoglio, si può però pensare di sbrigare l’onerosa incombenza con un tocco del pollice.

Infatti, anche il pagamento del parcheggio in zona blu ha ormai un applicazione dedicata, che permettono di risparmiare tempo e tenere sotto controllo l’ammontare della spesa.

Stiamo parlando di Easy park, il  servizio “mobile parking” che consente di pagare la sosta con il proprio smarthphone e che negli ultimi mesi ha conquistato più di 2.000 utenti nel capoluogo piemontese.

Una volta iscritti al servizio verrà inviato al proprio domicilio un adesivo da attaccare sul parabrezza, quindi, scaricata l’applicazione sul proprio smarthphone basterà selezionare il codice della zona in cui si è lasciata la vettura tramite Gps (anche segnalata sui cartelli della sosta), inserire il numero di targa della propria vettura ed il tempo stimato del parcheggio.

L’ausiliario del traffico cercherà, infatti, la targa della vettura vettura parcheggiata (tramite un palmare) nell’apposito database di EasyPark e verificherà se ci sia una sosta in corso oppure no.

Correlato:  Moi, è ufficiale: in arrivo un polo scientifico tecnologico

 

 

Giulia Porzionato

(Clicca qui per seguirci anche su Facebook!)

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here