Home Enogastronomia Il Gelato in Piemonte

Il Gelato in Piemonte

10
SHARE
Il Gelato in Piemonte
Il Gelato in Piemonte

Dato il gran caldo  oggi usciremo dai nostri confini regionali perché parleremo del gelato.

Si tratta di uno dei cibi di origine italiana più diffusi nel mondo ed anche i piemontesi hanno contribuito ad esportarlo oltre i confini nazionali ed hanno aggiunto a questo prodotto un proprio tocco…

Quasi certamente il gelato, o qualcosa di simile, fu inventato in Sicilia dagli Arabi e poi fu esportato nelle altre regioni d’Italia.

La diffusione oltre i confini nazionali si deve a Caterina de’ Medici che, quando partì per la corte francese, portò con sé alcuni cuochi fiorentini: fra questi uno era specializzato nella produzione di sorbetti e gelati.

Grazie a lei il gelato fu conosciuto e si affermò presso le corti europee.

Tuttavia la vera fortuna di questo alimento è stata l’invenzione di freezer e frigoriferi avvenuta nel XIX secolo, mentre prima veniva prodotto con ghiaccio e neve difficili da reperire.

L’ondata migratoria avvenuta fra il 1870 e i primi del Novecento portò il gelato oltreoceano: ed è proprio negli Stati Uniti che venne inventato nei primi del Novecento il cono da passeggio.

Con l’avvento dell’industria alimentare questo alimento iniziò ad essere prodotto anche in maniera industriale, sebbene ancora oggi si possono trovare gelati artigianali in Italia e nel resto del mondo.

Il Gelato in Piemonte
Il Gelato in Piemonte

Ovviamente anche il Piemonte ha avuto la sua parte nella storia del gelato.

Infatti, una delle prime rivendite commerciali di gelato fu aperta proprio a Torino nel 1884 da un gelataio napoletano, da poco trasferitosi.

Il nome è ancora oggi noto a tutti, in quanto il gelataio in questione, è Domenico Pepino che fu uno dei primi a confezionare gelato.

Correlato:  Torino nella Guida Michelin 2017: ecco i 4 ristoranti stellati

Dopo qualche decennio, per la precisione nel 1916, il marchio fu ceduto a due imprenditori, Giuseppe Feletti e Giuseppe Cavagnino, i quali, dopo un rinnovo dell’azienda, adottarono il “ghiaccio a secco” per l’esportazione di prodotti, infatti da questa innovazione deriva lo slogan “il gelato Pepino arriva ovunque”.

Inoltre, si deve anche all’azienda Pepino l’invenzione del primo gelato nel mondo ricoperto a stecco, il celebre “Pinguino”.

Mentre in città agli inizi del Novecento iniziano a comparire le prime rivendite commerciali di gelati, nelle campagne piemontesi, in questo periodo, si iniziano ad imbastire i primi carrettini che giravano per le strade ed andavano la domenica nelle cascine in cerca di clienti, per poi trasformarsi più avanti in attività sedentarie una volta che avevano acquisito un certo numero di consumatori.

 

Clara Lanza

(seguici su Facebook)

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here