Home Arte Estate 2015: le gite della porta accanto

Estate 2015: le gite della porta accanto

2
SHARE
Estate 2015: le gite della porta accanto
Estate 2015: le gite della porta accanto

In questa torrida estate, l’unico refrigerio possibile sono i luoghi con l’aria condizionata o i vecchi palazzi che mantengono una certa frescura al loro interno.
Allora cosa c’è di meglio che entrare in qualche museo per rinfrescare la testa e godersi un po’ di bellezza?

Come tutti gli anni, l’intenzione è quella di provare a proporre gite fuori porta per chi non è ancora in vacanza, per chi non ci andrà ma vuole godersi almeno un po’ di frescura durante i week end (e non solo).

Al contrario delle segnalazioni passate, quest’anno si vuole partire da alcune mostre in città – quindi che richiedono poco tempo per gli spostamenti, sicuramente meno code sulle strade e luoghi freschi e poco affollati.

canova_reale

La prima segnalazione è un percorso espositivo con al centro un nucleo di opere di Antonio Canova, uno dei massimi esponenti del Neoclassicismo, che è allestito all’interno della Biblioteca Reale e nel quale vengono presentati, per la prima volta i 5 disegni dell’artista veneto acquisiti da Carlo Alberto nel 1845 insieme a disegni, sculture e dipinti provenienti dal Museo civico di Bassano del Grappa, dalla Galleria d’Arte Moderna di Torino e da una collezione privata.

L’estetica di estetica di Canova a confonto con la cifra stilistica degli apparati definiti per il salone della Biblioteca Reale dal bolognese Pelagio Palagi, artefice del rinnovamento decorativo delle residenze sabaude.

In questo modo, si continua nel percorso che ha come obiettivo il progetto di valorizzazione delle collezioni della Biblioteca Reale torinese, spesso dimenticata ma di un fascino senza tempo.

La mostra è curata dalla direttrice del Museo civico di Bassano del Grappa Giuliana Ericani.

Correlato:  Torino: in arrivo 11 milioni per la tutela dei patrimonio culturale

 

mazzonis_locandina

Oltre ai classici Museo Egizio e Palazzo Madama, un altro consiglio riguarda la mostra allestita alla fondazione Accorsi Ometto in via Po, che da qualche giorno ospita una mostra all’artista piemontese Mazzonis, continuando in questo modo l’attenzione del museo per l’arte figurativa della nostra regione.

Ovviemente le proposte culturali nella città sabauda non finiscono qui. Stessa cosa anche per la nostra regione nel suo complesso.
Ma per inaugurare questo nuovo cammino alla scoperta della cultura estiva sembrava doveroso iniziare proprio dalla città.

E una volta usciti da questi luoghi magici e freschi… un modo per continuare a rinfrescarsi lo si trova, magari a colpi di gelato e granita.

E attenzione perchè oltre a Torino ci saranno da scoprire molte altre cose da fare per chi è costretto a non spostarsi da casa.

Mostra – Canova: la bellezza e la virtù. Disegni e sculture dalle collezioni di Torino e Bassano del Grappa
Fino al 9 agosto 2015
Polo Reale di Torino – Biblioteca Reale, piazza Castello 191 – Torino
Mostra Canova: la bellezza e la virtù. Disegni e sculture dalle collezioni di Torino e Bassano del Grappa dal 18 maggio al 9 agosto 2015.
Dal lunedì alla domenica con orario 13.15-19.00 (ultimo ingresso 18.15)

Mostra – Mazzonis e gli altri. Le opere del Maestro e i tesori della sua collezione 
Fondazione Accorsi – Ometto
Fino al 30 agosto 2015
via Po 55 – Torino

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here