Home Cronaca di Torino Agosto a Torino: cosa fare in città?

Agosto a Torino: cosa fare in città?

164
SHARE
torino in ferie
torino in ferie

Agosto è arrivato, e l’ attesa per le tanto agognate vacanze sta per finire, la Fiat ha chiuso e questo è il segnale del “libera tutti”!

Ma le abitudini dei torinesi, complice la crisi che obbliga a restare a casa, e il mondo del lavoro che sta inesorabilmente mutando con centri commerciali aperti 7/7 (il che costringe i dipendenti a turnare le proprie ferie che possono non capitare ad Agosto), stanno cambiando e Torino nel mese estivo per eccellenza si svuota un po’ di meno, e la città si è preparata per far fronte a questa nuova situazione.

Le antiche serrate dei negozi sono ormai un ricordo, e le saracinesche di parecchi negozi, soprattutto in centro ma non solo, resteranno alzate per poter offrire ai cittadini e ai turisti tutti i servizi di cui si ha bisogno, ma la città offre molto di più.

torino in ferie

Cinema, eventi sportivi, concerti animeranno le serate nel Capoluogo confermando Torino come polo culturale del Nord-ovest.

A palazzo reale il grande schermo la fa da padrone, offrendo diversi capolavori del cinema internazionale partendo da “Amici miei” per arrivare a “Le Iene”, ma questi sono solo alcuni esempi; il cinema è protagonista anche in Circoscrizione 3, nell’ aerea ex-Fergat dove dietro al Carrefour market di Corso Rosselli si può assistere alla proiezione di vari film all’ aperto, e anche alla “6”, grazie alla collaborazione con Piccolo Cinema.

Torino sarà la patria del rock italiano dal 28 al 30 quando si esibiranno diversi artisti come i Linea 77 e i Verdena.

torino in ferie
torino in ferie

Ma la nostra città offrirà anche divertimento per gli sportivi con l’ incontro tra la nazionale italiana di rugby contro quella scozzese (22 Agosto Stadio Olimpico), i musei offriranno aperture straordinarie tutti i sabati del mese con orario prolungato e biglietto per le mostre ad 1 Euro, mentre i Murazzi stanno riprendendo piano piano vita anche attraverso i punti food allestiti da qualche tempo a questa parte.

Correlato:  Poco fa una piccola scossa di terremoto a Torino

Restano comunque valide le consuete iniziative come i Musei gratuiti la prima Domenica del mese (statali), e il Martedì (comunali), le varie piscine aperte per sfuggire alla calura che sta per ritornare, e gli abituali punti movida che nonostante gli ultimi accorgimenti per la sosta selvaggia non accennano a “passare di moda”.

Insomma un’ estate in città non vuol più voler dire strade deserte e corsi vuoti, gli anni ‘60/’80 sono passati, e Torino se ne accorta.

 

Alessandro Rigitano

 

Seguici su Facebook

 

Commenti

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here