Home Cronaca di Torino Platti, ci siamo quasi

Platti, ci siamo quasi

0
SHARE

Lo avevamo anticipato ad aprile, poco dopo aver dato la notizia della chiusura di Platti.

Lo storico caffè di Torino avrebbe riaperto i battenti, a luglio.

Forse, passando in corso re Umberto angolo corso Vittorio Emanuele, avrete notato un fermento. I sigilli non ci sono più, si sta montando un dehors esterno e si stanno facendo lavori di risistemazione interna.

E se andate sul sito ufficiale del caffè torinese, trovate questa home.

Platti, ci siamo quasi

Insomma, Platti sta per riaprire. A Luglio, forse no, dato che oggi il mese termina, ma ci siamo.

Il Caffè Platti riapre con un nuovo marchio a fare da garanzia, Antica Zecca srl, che è molto conosciuta a Caselle e non solo, avendo ricevuto nell’omonimo ristorante una stella Michelin negli anni 90.

L’azienda è anche proprietaria del Jet Hotel che lo ospita il ristorante. Ad aprile l’asta si è svolta in tribunale, dopo il fallimento di Platti Srl. L’acquisizione è stata effettuata per il prezzo di base, di 220 mila euro.

Platti, ci siamo quasi

L’amministratore delegato della ditta è Andrea Long, noto per investimenti immobiliari e commerciali, non solo a Torino ma anche a Venezia e in Toscana, con aperture di boutique di noti marchi di abbigliamento.

Redazione M24 ( Foto tratte dal sito TorinoDailyPhoto)

(Seguici su Facebook!)

 

Commenti

Correlato:  Pomeriggi aperti? I mercati dicono di no!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here