Home Innovazione Aggiornamento in vista per il sistema informatico comunale

Aggiornamento in vista per il sistema informatico comunale

0
SHARE

Cambia il sistema informatico comunale. Dopo 5 anni dall’installazione delle postazioni, si rende necessario rinfrescare e rinnovare: basi pensare che, su 8300 postazioni di lavoro in rete, il 78% ha più di 5 anni di vita, il 13% supera i 10.

"Refresh" in vista per il sistema informatico comunale

Ecco perchè la Giunta comunale, nella sua seduta odierna, su proposta del Sindaco di Torino Piero Fassino e degli Assessori Stefano Gallo e Gianguido Passoni, ha approvato le Linee Guida per la riprogettazione del sistema informativo comunale e, nel contempo, per l’introduzione del software libero (open source).

Dell’Open Source si parlava da tempo, e forse finalmente l’utilizzo è vicino. Nell’arco di 5 anni verranno virtualizzate le postazioni, si lavorerà sempre più da remoto, in modo da permettere agli utenti comunali di accedere ai server comunali da qualsiasi postazione, per utilizzare i programmi necessari al loro lavoro

Inoltre, la nuova modalità di lavoro permetterà di operare in rete anche dai propri dispositivi personali (computer, smatphone e tablet).

"Refresh" in vista per il sistema informatico comunale
Una piccola rivoluzione che permetterebbe alle case comunali di risparmiare sei milioni di euro, fra mancati acquisti di licenze hardware e software, conversioni, applicazioni e formazione. Si passerebbe dai circa 20 milioni spesi attualmente a 14.

Redazione M24

(Seguici su Facebook)

 

Commenti

Correlato:  Crowdmapping: la mappa in tempo reale per i cittadini di Mirafiori Sud

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here